MADE IN ITALY

Materiali “spaziali”, nuovo polo d’eccellenza di Asfo a Villamarzana

Avviato un importante progetto di investimento che prevede anche assunzioni fino al 2023. L’azienda realizza componenti metallici per i razzi Ariane e Vega, diversi moduli impiegati sulla Iss e nell’ambito del progetto Artemis oltre che per navicelle e satelliti

16 Nov 2022

Nicola Desiderio

Halo

L’aerospazio non è solo fatto di software, sensori raffinatissimi e avanzati sistemi di trasmissione dati, ma anche di materiali realizzati con gli standard qualitativi e di resistenza più elevati. Anche in questo la space economy italiana può vantare eccellenze di assoluto livello come Asfo, società del gruppo Fomas che realizza componenti, tra i tanti settori, anche per la Difesa e l’aerospazio.

Sui progetti spaziali più importanti

Asfo è l’acronimo di Acciai Speciali Forgiati, società nata nel 1961 a Chiuppano (VI) e che nel 2021 ha spostato le sue linee produttive a Villamarzana (Ro) dove la crescita delle commesse e dei volumi sta spingendo a nuove assunzioni. Tra i componenti prodotti e da produrre ci sono anche quelli destinati ai vettori Ariane e Vega per Esa, i moduli pressurizzati di Axiom e Cygnus per l’Iss e Halo per Artemis (nella foto) oltre a satelliti e a numerose altre navicelle.

WHITEPAPER
Mobilità sostenibile: una guida a progetti, incentivi e ruolo chiave di sharing e veicoli elettrici

Anelli, specialità della casa

La specialità della Asfo sono anelli di acciaio laminato di grandi dimensioni e nei piani di sviluppo dell’azienda lo spazio riveste un’importanza sempre maggiore tanto che è stato previsto un investimento di 6,5 milioni di euro per un’estensione dei capannoni esistenti, un allargamento dell’officina meccanica di finitura, un nuovo centro di fornitura/fresatura, strutture dedicata alla misurazione e ai controlli e infine una nuova area di stoccaggio.

Nuovi investimenti per l’aerospazio

Quest’ultima è espressamente dedicata ai componenti per il mercato aerospaziale ed improntata ai principi della produzione snella, ovvero stock ridotto al minimo, ma con l’integrazione completa della costruzione, dal materiale grezzo fino alla finitura e al controllo del pezzo finale per assicurare gli standard di qualità più elevati in vista della sua spedizione al cliente finale che, in molti casi, si trova Oltreoceano.

Crescere nelle competenze

“Il settore aerospaziale per sua natura – commenta Vincenzo Vaccari, l’amministratore delegato di Asfo SpA. – è tra i più innovativi in termini di sviluppo tecnologico e di competenze, per Asfo avere un centro all’avanguardia dedicato a questo mercato è motivo di orgoglio e per questo bisogna ringraziare tutte le persone che giornalmente contribuiscono a fare diventare Asfo un centro di eccellenza. È nostra intenzione continuare a crescere in questo ambito, investendo sia in nuove tecnologie sia nella formazione del nostro personale, che rimane il cuore dell’azienda”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4