SCENARI

On-board computing spaziale: business da oltre 2 miliardi entro il 2026

Il 2022 chiuderà con un giro d’affari a 1,24 miliardi, pari a un’impennata del 15,6%. Poi si salirà del 14% all’anno. Le stime di The Business Research Company

09 Dic 2022

Nicola Desiderio

L’on-board computing spaziale è un settore che nel 2022 raggiungerà un giro d’affari di 1,24 miliardi di dollari, con un aumento del 15,6% rispetto al 2021, e continuerà a progredire raggiungendo i 2,09 miliardi nel 2026 con un tasso di crescita annuale media del 14%.

Sistemi di raccolta dati a bordo

Lo sostiene ‘Space On-board Computing Platform Global Market Report 2022 – Market Size, Trends, And Global Forecast 2022-2026’, studio pubblicato dalla The Business Research Company analizzando le dinamiche industriali e di mercato del settore che, per definizione, si occupa di sviluppare i sistemi di raccolta, elaborazione e analisi dei dati raccolti direttamente a bordo dai satelliti.

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B: tutti i segreti per una customer experience perfetta

La spinta alla crescita dai servizi

A trainare l’on-board computing ora ed in futuro ci sono alcune innovazioni tecniche e la spinta verso ulteriori soluzioni tese a fare da base per soluzioni e servizi al servizio di vari settori industriali. Quest’ultimi si rivolgono infatti sempre di più allo spazio per raccogliere dati e formulare modelli – operativi, strategici e predittivi – che permettano di ottimizzare il loro business e rafforzare la loro posizione sul mercato.

La suddivisione per ambiti

Lo studio suddivide questo mercato specifico in diversi segmenti di ambito:

  • per piattaforma: nanosatelliti, microsatelliti, piccoli satelliti, medi satelliti, grandi satelliti e navicelle;
  • per tecnologia: Cots (commercial off-the shell), Non-Cots;
  • per orbita: bassa (Leo), media (Meo), geostazionaria (Geo);
  • per frequenza di comunicazione: banda S, X, C, K e altre;
  • per applicazione: comunicazioni, Osservazione della Terra, navigazione, meteorologia, etc;
  • per geografia: sia per aree geografiche sia per paese, individuando il Nord America e gli Usa come i mercati di riferimento.

Le varie segmentazioni

Il documento inoltre fornisce quantificazioni, segmentazioni e previsioni per tutti gli ambiti e singole aree geografiche, scenari, tendenze, profili e attori. Tra questi ultimi, sono citati anche Leonardo e il gruppo Thales, ma tra i paesi leader solo la Francia e non l’Italia accanto alle superpotenze spaziali (Usa, Cina e Russia) con Australia, Brasile, Germania, India, Indonesia, Giappone, Corea del Sud e Regno Unito.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5