LA RUBRICA ASI

Deep Space, lo chef Stefano Polato svela i suoi piatti spaziali

Deep Space: Cibo spaziale con Stefano Polato
Condividi questo articolo

L’agricoltura inorbita sta facendo passi da gigante in mix con il food. In un video il cuoco stellato spiega come è cambiata l’alimentazione degli astronauti europei

Pubblicato il 13 Mag 2024

Un giorno non troppo lontano avremo una presenza costante dell’essere umano sulla Luna. Questo pone una serie di sfide per la sostenibilità a lungo termine delle colonie lunari del futuro, tra cui l’alimentazione degli astronauti. L’agricoltura spaziale sta facendo passi da gigante per garantire ai futuri abitanti del nostro satellite cibo fresco coltivato direttamente sul suolo lunare.

Ma l’agricoltura spaziale andrà combinata a un filone già ben affermato: quello della cucina spaziale, ovvero il cibo studiato e preparato sul nostro pianeta per essere consumato nello spazio. Nelle missioni di lunga durata sulla Luna non è pensabile portare da casa tutto il cibo necessario alla sopravvivenza degli astronauti, ma una buona parte sicuramente sì. Ed è qui che si inserisce una figura a metà tra scienza e arte: lo chef spaziale, che immagina e poi realizza il menu per gli astronauti. Un menù che, in alcuni casi, può essere davvero stellato.

Come quello pensato dallo chef Stefano Polato, il cuoco che ha cambiato il modo di mangiare in orbita bassa preparando piatti innovativi per gli astronauti europei Samantha Cristoforetti, Luca Parmitano, Paolo Nespoli e Andreas Mogensen. E che ora, con Eat Freedom, lavora per portare il cibo spaziale anche sulla Terra.

Questo articolo è stato pubblicato su GlobalScience, la rivista dell’Asi

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5