il decreto mimit

Aerospazio, via ai finanziamenti per l’R&D: candidature dal 1° luglio



Indirizzo copiato

Fondi per i progetti da sviluppare al massimo entro 24 mesi con obiettivi e risultati concreti. Droni, microchip, intelligenza artificiale: sprint all’innovazione avanzata. Ecco come partecipare

Pubblicato il 13 giu 2024



urso Adolfo ministro

Il governo accelera sulla ricerca spaziale. È stato pubblicato sul sito del Ministero delle Imprese e del Made in Italy il Decreto Direttoriale che avvia, ai sensi della Legge 808/85 sulla sicurezza nazionale, il finanziamento di progetti volti a rilanciare e consolidare le attività di ricerca e sviluppo nel settore aerospaziale afferenti alla Sicurezza Nazionale.

La misura

La misura, già prospettata e regolamentata dal ministro Adolfo Urso con il Decreto Ministeriale del 28 settembre 2023, sosterrà lo sviluppo e l’accrescimento della competitività delle industrie operanti nel settore aeronautico italiano. “Si tratta di un’importante iniziativa che non veniva proposta in termini analoghi da oltre un decennio”, spiega il Mimit in una nota. Tra i progetti finanziabili spiccano quelli relativi a droni, microchip e intelligenza artificiale in grado di innovare un settore che in Italia, secondo le ultime rilevazioni di iCribis, cuba 13 miliardi di euro e che dunque rappresenta una leva strategica per la competitività del sistema Paese.

Presentazione delle domande

I termini per la presentazione delle domande di finanziamento e dei progetti sono fissati dal 1° luglio al 31 ottobre 2024. Il decreto direttoriale 11 giugno 2024 precisa le modalità di presentazione delle domande e dei progetti, le agevolazioni concedibili e le spese finanziabili, con riferimento al nuovo regime di aiuto adottato con il decreto ministeriale 28 settembre 2023.

Articoli correlati

Articolo 1 di 5