I FONDI

Dalla Bei 300 milioni per il primo programma satellitare polacco

Condividi questo articolo

La Banca europea per gli investimenti concede un prestito alla Bank Gospodarstwa Krajowego per finanziare due satelliti di osservazione della Terra per la Polonia

Pubblicato il 21 Mag 2024

225948c6-f207-4055-853a-912a25e2ffff

La Banca europea per gli investimenti (Bei) scende in campo per lo sviluppo e il lancio di due satelliti per l’osservazione della Terra che forniranno immagini ad alta risoluzione per applicazioni civili e di difesa in Polonia.

La Bei concede un prestito di 300 milioni di euro alla Bank Gospodarstwa Krajowego (Bgk) per il progetto che mira a sostenere l’industria spaziale europea con la più recente tecnologia dei satelliti in orbita terrestre bassa (Leo). La decisione è stata presa dopo che il Consiglio di amministrazione della Bei ha approvato il nuovo Piano d’azione del Gruppo Bei per l’industria della sicurezza e della difesa, volto a incrementare gli investimenti nel settore.

Satelliti operativi entro il 2028

L’accordo prevede la progettazione, l’assemblaggio, il collaudo e il lancio di una coppia di satelliti in grado di “catturare” immagini ad alta risoluzione del nostro Pianeta. Include anche due stazioni di terra per il controllo dei satelliti e il download delle immagini, che saranno utilizzate dal ministero della Difesa polacco, dal ministero degli Interni e da enti governativi come l’Agenzia spaziale polacca. Il piano prevede che i due satelliti diventino operativi entro il 2028.

Osservazione della Terra

Parlando da Varsavia, in occasione della sua prima visita in Polonia da quando è alla guida del Gruppo Bei, la presidente Nadia Calviño esprime la sua soddisfazione per “l’incontro con il primo ministro Tusk, nel quale abbiamo confermato che le nostre priorità sono pienamente allineate. Stiamo celebrando il 20° anniversario dell’adesione della Polonia all’Ue e l’Unione europea ha finanziato strade e ferrovie, città polacche moderne e la transizione energetica”, con investimenti di quasi 100 miliardi di euro.

E a questo proposito, “il Gruppo Bei – aggiunga la presidente – investirà 300 milioni di euro nel primo sistema satellitare polacco per l’osservazione della Terra, che sosterrà una serie di iniziative ad uso civile e di sicurezza.  Questa decisione fa seguito al lancio del nuovo Piano d’azione per rafforzare il nostro sostegno all’industria europea della sicurezza e della difesa”.

Autonomia spaziale Ue

“Investire nelle innovazioni contribuisce alla sicurezza e alla prosperità della nostra società e favorisce la crescita economica – afferma la vicepresidente della Bei, Teresa Czerwińska -. Questo nuovo progetto satellitare consentirà alla Polonia di entrare a far parte dell’industria spaziale e di impegnarsi per l’autonomia spaziale dell’Ue e siamo lieti di poter rafforzare la nostra partnership a lungo termine con Bgk”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3