IL PROGETTO

A Ca’ Foscari nasce l’hub multidisciplinare della rete di Esa

A Venezia nasce il centro che entra a far parte del network dell’Agenzia Spaziale Europea dedicato a valorizzare l’utilizzo dei dati provenienti dallo spazio per lo sviluppo di software satellitare e la sicurezza delle comunicazioni

25 Ott 2022

Nicola Desiderio

Ca' Foscari

L’Università di Venezia Ca’ Foscari ed Esa collaboreranno grazie ad Esa_Lab@Ca’Foscari, il centro di ricerca capace di incrociare le competenze ambientali, informatiche e manageriali per l’utilizzo dei dati satellitari e lo sviluppo di software per i satelliti e la sicurezza delle comunicazioni. In questo modo si dà esecuzione alla convenzione firmata nel 2019 e con la quale l’università veneziana è entrata a far parte della rete degli atenei che collaborano con l’Agenzia Spaziale Europea.

Lo spazio multidisciplinare

Ca’ Foscari sta lavorando già da anni a molti progetti di ricerca che utilizzano dati satellitari e il nuovo Esa_Lab potrà valorizzarli al massimo intensificando ulteriormente l’interazione tra i gruppi di ricerca attivi su cambiamenti climatici, robotica, sostenibilità e scienze ambientali. Il motore dello scambio interdisciplinare è il comitato scientifico di ESA_Lab@CaFoscari, coordinato da Agostino Cortesi e che è composto da Carlo Barbante, Achille Giacometti, Enrica De Cian, Francesco Bosello, Alessio Rovere, Andrea Critto, Cristina Cavinato e Claudio Lucchese.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce e affidabile nel tuo marketing: scopri come!

Ca’ Foscari al contest Esa

“Il lavoro svolto dall’Ente Spaziale Europeo richiede ricerche fortemente interdisciplinari. L’avvio del laboratorio Esa è quindi per Ca’ Foscari una vetrina importante per i progetti di ricerca in corso e apre la strada a nuove collaborazioni a livello internazionale”. Una delle prime iniziative del Lab è la partecipazione di tre gruppi di studenti di informatica di Ca’ Foscari alla ESA – Computer in a Room Challenge, una sfida proposta da Esa per progettare nuovi sistemi efficienti di comunicazione dei dati con i dispositivi collocati in satelliti o vettori spaziali.

La rete degli Esa_Lab

L’Esa_Lab veneziano fa parte di una rete composta da altri 22 Esa_Lab che si trovano in altrettante università tra cui, oltre a Ca’ Foscari, ci sono il See Lab della Bocconi di Milano, il Politecnico di Bari, Tor Vergata e Luiss a Roma. L’hub veneziano metterà a sistema i dipartimenti di: Economia; Science, Informatica e Statistica, Management e di Scienze Molecolari e Nanosistemi.

Sviluppare e promuovere la ricerca

Gli obiettivi che in Laguna si sono posti sono di sviluppare e promuovere l’attività scientifica collegata ai dati spaziali, stabilire rapporti di collaborazione internazionali e con aziende, promuovere e supportare le attività di insegnamento nel settore spaziale e infine organizzare incontri, seminari, pubblicazioni e mostre per la diffusione delle discipline legate allo spazio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4