LA SOLUZIONE

Dati satellitari a servizio del trasporto merci: via a Telepass Sat

Nuovo dispositivo e una app dedicata per fornire servizi a valore aggiunto a conducenti e fleet manager e aiutare le aziende a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale e di logistica integrata. Fra le funzionalità il monitoraggio dei mezzi, la geolocalizzazione, la gestione dei dati del Can-bus e la possibilità di controllare da remoto, e in tempo reale, lo stato di funzionamento del device

20 Feb 2023

Nicola Desiderio

Telepass Sat

Telepass Sat è la nuova piattaforma di fleet management per i mezzi pesanti che, attraverso anche l’apporto dei satelliti, facilita la vita di chi guida autoarticolati e pullman o gestisce flotte composte da questo tipo di veicoli semplificando le procedure e migliorando l’efficienza ambientale e dei costi.

Telepedaggio in 14 paesi

Il cuore del sistema è il dispositivo di bordo K1, sviluppato e brevettato dal gruppo Telepass che integra i dati satellitari con quelli telematici interagendo costantemente con un’app dedicata al guidatore e il servizio KMaster. Nel primo caso il driver può controllare costantemente la gestione del veicoli i servizi ad esso associati tra cui quello di telepedaggio in 14 diversi paesi europei: Italia, Francia, Belgio, Spagna, Portogallo, Austria, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Ungheria, Svizzera, Bulgaria e Polonia per un totale di 170mila km gestiti.

WHITEPAPER
eIDAS e conservazione a norma: hai le carte in regola?
Cloud storage
SaaS

Per controllare assi e massa

Con KMaster il fleet manager ha disposizione una serie di servizi per la gestione della propria flotta tra cui il monitoraggio dei mezzi, la geolocalizzazione, la gestione dei dati del CAN-bus, la velocità del veicolo e anche il controllo di assi e massa. In questo modo, può verificare la correttezza del funzionamento nel rispetto delle regole di ognuno dei 14 Paesi, evitando inutili multe.

Un assistente prezioso

Quanto a quest’ultimo fondamentale capitolo, l’app stessa permette di controllare assi e peso dei veicoli e avvisa il conducente se il servizio di pagamento del telepedaggio non è attivo nel Paese in cui sta circolando il veicolo. Inoltre, ha una sezione dedicata allo storico delle notifiche e una con i manuali del veicolo e la documentazione necessaria all’autista per viaggiare in determinati Stati.

Interazione vocale

In aggiunta, è possibile integrare il dispositivo e l’app con l’ecosistema dei sales partner, come ad esempio ai servizi collegati alle carte carburante per fare rifornimento. Con il nuovo dispositivo è possibile anche l’interazione vocale sui dati e le impostazioni (assi e massa compresi) che riguardano il veicolo in undici lingue e il numero è destinato ad aumentare con i successivi aggiornamenti.

Semplificare la vita

L’app permette in ogni caso di controllare in tempo reale il buon funzionamento del dispositivo e della piattaforma. “Con il nuovo dispositivo satellitare e l’app dedicata, Telepass continua a semplificare la vita delle persone in movimento e il trasporto delle merci. Faciliterà l’esperienza di spostamento non solo dei conducenti dei mezzi pesanti, ma anche dei fleet manager, che, in questo modo, avranno accesso alle informazioni sulla flotta in modo più immediato ed efficace” ha dichiarato Emilio Speciale, Heavy Vehicles business unit manager di Telepass.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Personaggi

E
Emilio Speciale

Aziende

T
Telepass

Approfondimenti

D
dati satellitari
T
trasporti

Articolo 1 di 5