LA NOMINA

Fondazione Aerospazio Campania Academy, Bruno Scuotto nuovo presidente

L’imprenditore alla guida dell’istituto che ha come obiettivo il potenziamento della formazione di figure professionali dedicate al settore aerospaziale nella regione

14 Set 2022
Bruno Scuotto

Bruno Scuotto è il nuovo presidente della Fondazione Aerospazio Campania Academy (Faca), ente nato nel 2014 e che ha come cosi fondatori le Università degli Studi di Napoli Federico II e Parthenope, il Distretto Aerospaziale della CampaniaStoàLeonardo Technical Training, gli Istituti Tecnici Fermi-GaddaBarsanti e Villaggio dei Ragazzi.

Attività istituzionale intensa

Bruno Scuotto è titolare della Scuotto Impianti Elettrici e Teconologici srl, presidente di Fondimpresa e Presidente delegato Cabina di Regia ITS per la Regione Campania in virtù anche di un’attività ultratrentennale all’interno di Confindustria Campania. La Faca ha lo scopo di promuovere e realizzare un sistema permanente di alta qualificazione e di migliorare sistematicamente le competenze nel settore aerospaziale in modo da potenziarlo e strutturarlo ulteriormente in un’area dove già ricopre un ruolo economico importante.

WHITEPAPER
Ripensare il performance management. Quali nuovi approcci possibili? Scopri l’app Feedback4You!
Risorse Umane/Organizzazione
Smart working

Un potenziamento strategico

Faca dunque si propone di agire, con il sostengo della Regione, per potenziare uno dei settori strategici dello sviluppo della Campania attraverso, tra l’altro, la rilevazione del fabbisogno di competenze necessarie alle imprese del settore, la definizione di standard formativi per l’adeguamento delle competenze presenti e la creazione delle nuove competenze indispensabili per lo sviluppo e la competitività  delle imprese, anche grazie all’implementazione e alla gestione di un adeguato sistema di certificazione delle competenze stesse.

Il miglioramento delle competenze

“Mi dedicherò con passione al servizio di questo fondamentale Centro di competenza – ha dichiarato Scuotto – per lo sviluppo regionale e sono certo che, con il concorso di un partenariato così qualificato, contribuiremo ad incrociare i nuovi fabbisogni di competenze delle aziende del settore e la ricerca di lavoro qualificato dei nostri giovani, oltre che a migliorare i profili di quanti già lavorano in questo settore”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3