VENTURE CAPITAL

Primo Space Fund lead investor nel round da 850mila euro per Irreo

Il fondo al fianco di Digital Magics e Lazio Innova. Fondata nel 2019 la startup italiana opera nel settore agritech e sviluppa sistemi di irrigazione di precisione all’avanguardia attraverso l’utilizzo di software basati sull’intelligenza artificiale e sistemi di controllo satellitare

04 Nov 2022

Nicola Desiderio

Irreo raccoglie 850mila euro grazie a Primo Space Fund, lead investor in un giro di raccolta fondi condotto dall’incubatore Digital Magics e che ha coinvolto anche Innova Venture, il fondo di venture capital della Regione Lazio gestito da Lazio Innova.

Valore quadruplicato in 18 mesi

Grazie a questa operazione Irreo vede crescere il proprio valore di oltre quattro volte in 18 mesi mentre il fatturato nel 2022 è cresciuto dell’1.150%. Performance che hanno fatto entrare la società di agritech fondata nel 2019 nel Portfolio Higthlights, ovvero il gruppo di aziende incubato da Digital Magics dotate da un tasso di innovazione e potenziale economico più alto.

WHITEPAPER
Vuoi lanciare la tua Startup? Ti sveliamo i 4 motivi per cui dovresti utilizzare HubSpot
Startup
Inbound

Meno acqua e più resa

Irreo ha sede a Roma e sviluppa sistemi di irrigazione all’avanguardia che utilizzano software ad intelligenza artificiale e dati satellitari (1,5 Terabyte al giorno) senza far ricorso ad alcun sensore terrestre da manutere per valutare le necessità idriche del terreno e del raccolto. Il sistema, attraverso algoritmi, decide e gestisce il bisogno irriguo riducendo lo stress idrico del 30% e aumentano del 10% la resa e la qualità dei raccolti.

Algoritmi e dati satellitari

Tutto quello di cui Irreo ha bisogno è il sistema di irrigazione, una connessione Internet e sapere di quale tipo di coltura si tratta. Il sistema prende dai satelliti le mappe satellitari, i dati meteo, la composizione del suolo, i dati sulla evapotranspirazione, dell’umidita del suolo e del contenuto di acqua fogliare e anche il contenuto di clorofilla, l’indice di area fogliare e l’indice di senescenza.

Senza abbonamento e sullo smartphone

Irreo trasforma questi dati in consigli che arrivano di irrigazione sul dispositivo dell’utente. Il servizio è senza abbonamenti e il costo dipende dal tempo e dalla superficie del terreno monitorato ed irrigato. Irreo è uno dei primi investimenti che Primo Space Fund effettua nel segmento downstream nel quale crediamo molto perché capace di creare un impatto significativo in molte altre industrie, in questo caso l’agricoltura”.

Benefici per raccolti e ambiente

“La tecnologia della startup – ha continuato Matteo Cascinari di Primo Space Fund – è in grado di migliorare l’efficacia delle tecniche di irrigazione e fertilizzazione apportando anche un beneficio più generale alla collettività poiché consente un migliore utilizzo delle risorse idriche. Si tratta quindi di un investimento che ha anche componenti Esg”. Secondo Francesco Varuzza, Portfolio Manager di Digital Magics “con questa operazione di aumento di capitale, l’azienda compie un ulteriore passo per la sua crescita e per affermarsi sul mercato sia nazionale che internazionale”.

Le basi per crescere

“Siamo orgogliosi di avere investitori che credono nella nostra mission e ci supportano – ha dichiarato Andrea Pomente, ceo e cofondatore di Irreo insieme a Luca Calacci – per diventare la piattaforma di riferimento per l’irrigazione di precisione nel mondo. Con questo round, l’azienda ha il supporto necessario per raggiungere i propri obiettivi in Italia e iniziare lo sviluppo commerciale nel resto d’Europa. La nostra missione è di consentire agli operatori del settore agricolo ed ornamentale di automatizzare il loro impianto irriguo in maniera intelligente ed efficiente”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4