NAVIGAZIONE SATELLITARE

Smart city, il sistema Galileo “game changer” della urban mobility

La città di Barcellona sperimenta l’uso dei sistemi Gnss applicati all’e-bike sharing per monitorare l’uso delle bici elettriche e pianificarne al meglio la localizzazione per spingerne la diffusione in chiave di sostenibilità

02 Mag 2022

Nicola Desiderio

Immagine 2022-05-01 205820

Il nuovo servizio di bike sharing elettro-assistito AMBici di Barcellona sarà sorvegliato dal sistema di posizionamento satellitare gnss Galileo. Il nuovo servizio affiancherà le altre reti già esistenti, come Bicing, estendendo ed arricchendo la disponibilità di strumenti di mobilità individuale nella città catalana.

La particolarità del servizio AMBici è che il sistema di posizionamento satellitare non servirà soltanto a controllare l’ubicazione di ogni mezzo per segnalarne e gestirne la disponibilità a favore degli utenti, ma anche per fornire a quest’ultimi un servizio di navigazione satellitare attraverso la stessa strumentazione di bordo che funge da identificazione. In questo modo si fa, più che mai, delle bicilette a pedalata assistita uno strumento di mobilità ancora più integrato nel sistema di trasporto urbano fornendo un servizio di qualità elevata. È questo l’obiettivo di Ariadna (Awareness Raising and capacity builing Increasing ADoption of Egnss in urbaN mobility Applications and Services), un progetto all’interno di Horizon 2020 e finanziato dall’Euspa (European Union Agency for the Space Programme) per diffondere presso i cittadini la consapevolezza sull’utilità dello spazio nella vita di tutti giorni promuovendone l’utilizzo presso i decisori politici.

“L’iniziativa AMBici è il perfetto esempio di come le tecnologie più avanzate come il Gnss sono fondamentali per spingere la multimodalità, incoraggiando il trasporto attivo e costruendo reti di trasporto urbano intelligenti e sostenibili” afferma Josep Laborda, coordinatore del progetto. Il servizio sarà condotto dalla Area Metropolitana de Barcelona (Amb), gestito dai Transports Metropolitana de Barcelona dopo assegnazione di un bando da 60,8 milioni di euro e sarà operato con una flotta di 2.600 bici elettriche e 236 stazioni di ricarica ubicate in 15 aree municipali.

@RIPRODUZIONE RISERVATA