LO STUDIO DEADAL

Space economy, crescita del 7% all’anno fino al 2026

Il fatturato globale passerà da 338 a 540 miliardi di dollari con un aumento di oltre il 28% sul 2021. Lo Spazio diventa sempre di più dominio strategico per la difesa, la sicurezza, i cambiamenti climatici e la connettività

17 Mag 2022

Nicola Desiderio

space-economy-spazio-1.jpg

La space economy crescerà nel quinquennio 2022-2026 al ritmo annuo del 6,84% passando da un fatturato di 388,5 miliardi di dollari del 2021 ai 540,75 miliardi del 2026 con un aumento totale di oltre il 28%. È quanto prevede ‘Global Space Economy Market Report 2022-2026 – Advancements of Micro-launcher Systems from New Entrants’, studio della Deadal Research che compie anche un’analisi approfondita di tutti i segmenti e le tendenze di mercato di questo settore che è sempre più centrale e l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico definisce “la gamma completa delle attività di uso delle risorse che creano valore e benefici per gli esseri umani nella corsa all’esplorazione, alla ricerca, alla comprensione, alla gestione e all’utilizzo dello spazio”.
Lo studio evidenzia la crescente centralità della space economy in tutti i paesi del mondo identificando nell’esplorazione dello spazio profondo e nella moltiplicazione degli attori privati i due fattori fondamentali di tale processo. La crescita delle infrastrutture spaziali sta spingendo verso la creazione di nuovi servizi e lo sviluppo di un numero sempre maggiore di applicazioni che riguardano meteorologia, energia, telecomunicazioni, settore assicurativo, trasporti, marina, aviazione e sviluppo urbano creando nuove forme di economia che hanno riflessi diretti sulla società. Oltre a questo lo spazio è e sta diventando sempre di più un dominio strategico per la Difesa, la sicurezza, i cambiamenti climatici e la connettività. Lo studio identifica le dinamiche del mercato della space economy.

I fattori di crescita

Quello principale è la moltiplicazione degli attori commerciali che hanno oramai soppiantato molte agenzie nazionali in determinate operazioni grazie alla loro agilità, velocità e competitività in termini di prezzo. Allo stesso tempo, i fondi destinati allo spazio dai governi stanno crescendo in tutto il mondo e c’è una domanda crescente di navicelle da trasporto, lancio di satelliti ed esplorazione rapida dello spazio.

WHITEPAPER
Pharma: come gestire grandi volumi di dati eterogenei e non strutturati?

Le sfide

Il numero crescente dei detriti che potrebbe essere, allo stesso tempo, l’effetto e la minaccia per i satelliti e i vettori di lancio. L’allargamento del mercato sta facendo emergere la necessità di quadri normativi che mettano ordine e rendano sicure tutte le attività che governi, agenzie e aziende vogliono compiere nello spazio.

Le tendenze

La principale è il turismo spaziale che sta coinvolgendo più società per lo sviluppo di veri e propri sistemi di trasporto e pacchetti di soggiorno nello spazio preparando l’umanità a una presenza più strutturata. Le altre tendenza sono la domanda di Internet senza interruzioni, lo sfruttamento delle risorse offerte dallo spazio, la crescita rapida dei mini e microsatelliti, mini e micro operazioni di lancio, la manifattura nello spazio, il rapido avanzamento dell’estrazione da asteroidi, l’impennata della domanda di dati telemetrici e di carico, la crescente correlazione tra lo spazio e il cambiamento climatico, la domanda sempre maggiore per dati di osservazione della terra e i progressi per sistemi di trasporto interplanetari.

Panorama competitivo e sviluppi recenti

La space economy è un mercato frammentato, composto da attori numerosi e diversi che si prepara ad accoglierne altri, soprattutto privati e start-up che copriranno una fetta di mercato sempre maggiore. La ricerca cita Astra, Blue Origin, Relativity, Rocket Labs, SpaceX e Virgin Orbit sono le società emergenti più forti in termini di clientela e volume di investimenti.

Analisi dei segmenti di mercato

Il segmento commerciale ha raggiunto il 76% dell’intera space economy nel 2021. I satelliti per telecomunicazioni cresceranno del 7% all’anno nel periodo 2022-2026, addirittura del 25% la domanda di Internet satellitare a larga banda. Il Nord America continuerà a fare la parte del leone e nel settore dell’Osservazione della Terra varrà quasi la metà dell’intero mercato mondiale, ma Europa e anche Africa emergeranno con una crescita annua dell’11% grazie soprattutto alle tecnologie di posizionamento satellitare che avranno un effetto significativo sulla crescita dell’intera economia.

Lo studio infine elenca gli attori chiave del mercato globale della space economy:

Space Exploration Technologies Corp. (SpaceX)

Blue Origin, LLC

Virgin Galactic Holdings, Inc.

National Aeronautics and Space Administration (Nasa)

Boeing Company

Relativity Space

Northrop Grumman Corporation (Orbital Sciences Corporation)

Astra Space, Inc.

Firefly Aerospace Inc.

Rocket Lab

@RIPRODUZIONE RISERVATA