L'ACCORDO

Startup spaziali: Italia, Francia e Germania insieme per la crescita

Le agenzie italiana e francese insieme all’università di Bundeswehr München si impegnano a cooperare per potenziare SpaceFounders, l’acceleratore imprenditoriale che punta al rafforzamento delle nuove imprese

26 Mag 2023

Nicola Desiderio

SpaceFounders

L’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), l’Agenzia spaziale francese (Cnes) e l’Università di Bundeswehr München (UniBW) hanno sottoscritto una lettera di intenti (memorandum of understanding) per sostenere SpaceFounders, l’acceleratore imprenditoriale Space-Tech europeo che punta al rafforzamento e alla crescita delle migliori start-up spaziali in tutta l’Europa, attraverso un programma d’élite focalizzato su formazione e networking d’alto livello.

Prima volta in Italia

L’accordo è giunto a Roma in occasione del Demo Day di “SpaceFounders”, giunto alla terza edizione e per la prima volta in Italia. Nel corso dell’evento 10 start-up selezionate dal programma hanno presentato i propri progetti a una platea di investitori e professionisti di alto livello, tra i quali esperti di Asi, Cnes, Agenzia Spaziale Europea (Esa), European Innovation Council (Eic) e rappresentati dei partner industriali Thales Alenia Space, Beyond Gravity e Airbus.

WHITEPAPER
Scopri i 5 punti chiave per dare una svolta al tuo business con la digital transformation
Startup

Scegliere i migliori

Il memorandum ha l’obiettivo di potenziare le competenze delle start-up selezionate dal progetto attraverso l’affiancamento di esperti del settore e di favorire l’accesso a finanziamenti tramite la creazione di reti di investimenti in modo da agevolare l’ingresso di queste giovani aziende in altri mercati europei. I settori principali del programma riguardano rami fondamentali della space economy come la ricerca spaziale, le tecnologie satellitari, la comunicazione e l’Osservazione della Terra.

Attività di selezione

Proprio a questo scopo, Asi, Cnes e l’ateneo bavarese si impegnano a organizzare incontri con esperti, investitori e imprenditori che contribuiscano all’individuazione e alla selezione delle start-up più promettenti nel campo dello spazio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5