IL PIANO

Banda ultralarga, accordo Orange-OneWeb per le aree rurali e remote

La tecnologia Leo per il backhauling in regioni difficili da raggiungere come quelle dell’Africa. Ma il progetto riguarda anche Europa e America Latina. L’integrazione migliorerà anche l’offerta business con soluzioni ad hoc per le imprese

09 Mar 2023

Nicola Desiderio

OneWeb

Orange International Networks e OneWeb si alleano per portare la banda ultralarga nelle aree rurali di Europa, America Latina, Africa altre aree remote integrando rispettivamente le proprie reti terresti e la propria costellazione di satelliti in orbita bassa il cui completamento è ormai nella fase finale, con gli ultimi tre lanci che porteranno entro la metà dell’anno al suo assetto definitivo con 648 satelliti operativi.

Distribuzione servizi e backhauling

L’accordo riguarda la distribuzione dei servizi di connettività e il cosiddetto backhauling, ovvero il supporto e l’integrazione della rete terrestre e della banda attraverso il segnale che arriva con i satelliti assicurando una copertura piena e costante delle aree rurali e di quelle a bassa densità antropica, dove l’infrastruttura terrestre è difficile, se non impossibile, da portare e dove rappresenta un investimento poco conveniente per il basso ritorno economico.

EVENTO
26 Giugno 2024 - 09:30
Il 26 giugno torna Telco per l’Italia: via alle iscrizioni! Ti aspettiamo a Roma
Software Defined Networking
Unified Communication & Collaboration

Allargare e migliorare

Grazie a questo accordo, aziende e operatori di telecomunicazioni potranno contare in diverse aree del mondo di una connettività potenziata in termini di capacità di banda e di latenza allargando la disponibilità dei servizi esistenti ad un numero di clienti maggiore e arricchendo invece quelli già disponibili presso i clienti consolidati. In quest’ultimo caso, Orange punta ai cosiddetti servizi Ott (Over-TheTop), a nuove applicazioni e, in generale, a livelli di soddisfazione superiori.

Contro il digital divide

A questi vantaggi in termini di business, si sommano i benefici sociali in termini di digital divide e di resilienza fornendo una connettività che, grazie alla diversificazione dei punti di accesso, sarà più forte e meno soggetta ad interruzioni o a cali di prestazioni in caso di eventi avversi. Orange ha così la possibilità di rafforzare la propria presenza quarantennale sul mercato a vantaggio delle imprese grandi, piccole e medie, delle telco e degli internet service provider.

Più qualità e affidabilità

“Si tratta di una collaborazione stimolante che aiuterà ad espandere la connettività globalmente. La posizione predominante di Orange sul mercato attraverso diversi Continenti, accompagnata dalla rete unica di OneWeb e dalla tecnologia Leo, ci aiuterà a colmare le barriere digitali e assicurare l’accesso ad un’Internet a banda larga, efficiente, affidabile e di alta qualità verso i clienti in Europa, America Latina, Africa e altri luoghi nel mondo” ha commentato il ceo di OneWeb, Neil Masterson.

Satellitare complementare

In Orange crediamo che quella satellitare sia una promettente tecnologia complementare in grado di portare benefici alle imprese intorno al mondo e che accelererà l’inclusione digitale delle popolazioni all’interno delle nostre sussidiarie in Africa e nel Medio Oriente. Per questo è un grande piacere collaborare con OneWeb dal momento che ci permetterà di continuare a fornire reti di alta qualità in tutte le aree sottoservite del mondo” ha dichiarato Jean-Louis Le Roux, executive vice president di Orange International Networks Infrastructures & Services.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4