NEW BUSINESS

Reti satellitari 5G: 17 miliardi di entrate aggiuntive per gli operatori

È la stima di Juniper Research. Il primo lancio commerciale nel 2024, con oltre 110 milioni di connessioni satellitari 5G conformi al 3Gpp entro il 2030. Per capitalizzare la crescita bisognerà dare priorità alle partnership

18 Set 2023

Paolo Marelli

satelliti- osservazione terra - tlc spazio

Una nuova ricerca di Juniper Research, i maggiori esperti dei mercati delle telecomunicazioni, ha rilevato che gli operatori genereranno 17 miliardi di dollari di entrate aggiuntive dalle reti satellitari 5G conformi al 3Gpp (Third-generation Partnership Project) tra il 2024 e il 2030.

Previsioni sul mercato

Il nuovo rapporto “Global 5G Satellite Networks Market 2023-2030” offre la fonte di dati più affidabile per il mercato. Il documento esorta gli operatori a sottoscrivere partnership con gli Sno (Satellite Network Operators) che consentiranno agli operatori di lanciare servizi 5G via satellite monetizzabili per i propri abbonati. Gli Sno possiedono le capacità di lanciare nello Spazio hardware satellitare di nuova generazione, oltre a essere responsabili del funzionamento e della gestione delle reti annesse.

WHITEPAPER
Una semplice guida pratica per imparare ad usare una Virtual Private Network
Software Defined Networking
Software Defined Datacenter

Nel 2024 prima rete satellitare 5G

La ricerca prevede che il primo lancio commerciale di una rete satellitare 5G avverrà nel 2024, con oltre 110 milioni di connessioni satellitari 5G conformi al 3Gpp in funzione entro il 2030. Per capitalizzare questa crescita, la ricerca esorta gli operatori a dare priorità alle partnership con gli Sno in grado di lanciare satelliti Gso (Geostationary Orbit). Questi satelliti seguono la rotazione terrestre e si trovano sempre al di sopra del Paese servito dall’operatore, garantendo una connettività costante.

Inoltre, gli operatori devono sfruttare il rapporto di fatturazione preesistente con gli abbonati di telefonia mobile e le imprese come piattaforma per far crescere i ricavi della connettività satellitare 5G nei prossimi sette anni. Il rapporto prevede che questo rapporto di fatturazione esistente consentirà agli operatori di guidare rapidamente l’adozione della connettività satellitare integrando i servizi satellitari nelle reti terrestri esistenti.

Uno sguardo anche alle reti 6G

Tuttavia, la ricerca prevede che gli operatori si affideranno sempre di più agli Sno per la fornitura di servizi con l’accelerazione dello sviluppo del 6G. L’autore della ricerca Sam Barker ha spiegato che “gli operatori non devono pensare solo ai servizi satellitari 5G quando scelgono un partner Sno, ma anche al piano previsionale per le reti 6G, comprese le capacità di copertura e di throughput”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4