GREEN SPACE

Traffico aereo, in Europa spinta alle comunicazioni digitali via satellite

Condividi questo articolo

Viasat sigla un accordo con European Satellite Services Provider per i servizi del programma Iris il cui servizio commerciale sarà pienamente operativo il prossimo anno con il debutto di una serie di compagnie aeree tra cui Ita Airways

Pubblicato il 07 Lug 2023

08106fac-19a9-43b9-8978-a1f555f9788d.width-825

Viasat, che ha di recente acquistato Inmarsat, ha siglato un contratto a lungo termine con Essp (European Satellite Services Provider) per i servizi del programma di modernizzazione del traffico aereo Iris.

Essp gestirà, fornirà e guiderà la commercializzazione del servizio Iris ai fornitori di servizi di navigazione aerea europei (Ansp – European Aviation Safety Agency), includendo il servizio di comunicazione satellitare dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa).

Anche Ita Airways nel progetto

Guidato dall’Agenzia spaziale europea (Esa), Iris consente agli aerei di volare su rotte più efficienti in termini di consumo di carburante, fornendo comunicazioni satellitari digitali per integrare il collegamento dati Vhf. Collegando digitalmente l’ecosistema Atm (Air Traffic Management), Iris migliora la collaborazione tra piloti e controllori del traffico aereo per massimizzare l’uso dello spazio aereo, riducendo anche le emissioni inquinanti attraverso l’uso di operazioni basate della 4D Trajectory-Based Operations.

La condivisione di queste traiettorie attraverso comunicazioni satellitari Elera non congestionate e ad alta larghezza di banda consente ai voli di navigare ad altitudini ottimali e utilizzare percorsi continui di salita e discesa, risparmiando carburante e riducendo l’impatto ambientale dell’aviazione. L’obiettivo è di tagliare dell’8-10% le emissioni di Co2 come previsto dall’Eurocontrol grazie al miglioramento della gestione del traffico aereo.

Iris entrerà pienamente in servizio commerciale e operativo in Europa il prossimo anno con compagnie aeree tra cui easyJet e Ita Airways.

La sfida dell’aviazione green

Charlotte Neyret, ceo di Essp, spiega che Iris è un “programma pionieristico di collegamento dati per comunicazioni satellitari a livello europeo” e che l’European Satellite Services Provider è impegnato “a svilupparlo, gestirlo e commercializzarlo per l’Europa in questa fase iniziale”.

Javier Benedicto, acting director of connectivity and secure communications dell’Esa, sottolinea che l’Agenzia spaziale europea è in prima linea per “rendere l’aviazione più verde” tramite viaggi aerei più brevi e più ecologici”

Joel Klooster, senior vice president airline operations and safety per l’attività di Inmarsat, che è stata recentemente acquisita da Viasat, evidenzia che questo accordo “è una pietra miliare importante, non solo per Iris, ma per l’industria aeronautica nel suo complesso”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2