DIGITAL DIVIDE

Intelsat entra nella Partner2Connect Digital Coalition dell’Onu

L’operatore si unisce all’iniziativa di Itu e Nazioni Unite che ha l’obiettivo di promuovere e accelerare l’inclusione attraverso la connettività, soprattutto in zone difficili da raggiungere

22 Set 2022

Nicola Desiderio

David Wajsgras

Intelsat entra a far parte della Partner2Connect Digital Coalition, l’iniziativa lanciata dalla International Telecommunication Union (Itu) e dalle Nazioni Unite per promuovere ed accelerare l’inclusione digitale e ridurre le barriere che ancora ne impediscono la diffusione.

Connettività a chi non l’ha

Entrando all’interno della Coalition, il grande operatore di reti terrestri e satellitari si impegna a fornire connettività a larga banda in zone difficili da raggiungere, popolazioni non servite da reti di telecomunicazione e a Internet così come ad altri milioni di persone che, per un motivo o per l’altro, non possiedono mezzi di comunicazione con l’obiettivo di creare così nuove opportunità assieme ad un positivo impatto sociale ed economico nel mondo.

17 novembre, milano
Spalanca le porte all’innovazione digitale! Partecipa a MADE IN DIGItaly

Inclusione digitale in tre punti

Andando più nel particolare, l’impegno di Intelsat per facilitare l’inclusione digitale si articola in tre punti. Il primo è assicurare un futuro di connettività globale attraverso una rete multiorbita unificata che, nel caso di Intelsat, è composta da un ecosistema definito da software capace di fornire, attraverso diverse tecnologie integrate, una comunicazione dati facile da raggiungere, utilizzare e da implementare. Il secondo è utilizzare la connettività come uno strumento fondamentale per l’istruzione e fornire soccorso durante disastri naturali o causati dall’uomo.

Banda larga a 100 scuole

In questo caso, saranno utilizzate le soluzioni di accesso a reti wi-fi in 100 scuole situate in zone rurali entro il 2025. Questa misura rientra all’interno dell’iniziativa Giga lanciata da Unicef e Itu, inoltre Intelsat si impegna a firmare una lettera di intenti per mettere a disposizione un tempo di connessione pari ad un valore di 500.000 dollari ovunque sia necessario. Il terzo punto è utilizzare soluzioni satellitari già collaudate in casi precedenti per spingere la trasformazione digitale. Intelsat metterà a disposizione al proposito libri bianchi per fornire linee guida e casi di scuola che riguardano l’utilizzo delle tecnologie satellitari.

Un’unica missione

“La Partner2Connect Digital Coalition è una grande iniziativa per accelerare e promuovere l’inclusione digitale. Contribuire a questo obiettivo comune – ha dichiarato il ceo di Intelsat, Dave Wajsgras – è parte della missione di Intelsat e sviluppare tecnologie spaziali innovative, capaci di risolvere situazioni di telecomunicazione complesse, è un aspetto centrale del nostro lavoro. Con miliardi di persone nel mondo che sono ancora prive di connettività, abbiamo bisogno di unire le nostre forze per assicurare che tutti ne possano beneficiare per comunicare, lavorare, per accedere ai servizi sanitario, educativo o governativo, in ogni momento e in ogni circostanza”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3