TECNOLOGIE AVANZATE

Leonardo: a Newcastle ottavo sito Uk, via alle assunzioni

L’apertura del nuovo centro scientifico e ingegneristico contribuirà all’aumento delle opportunità di carriera in tutta la Gran Bretagna. L’azienda porterà a bordo 300 persone nel 2023

17 Feb 2023

Nicola Desiderio

Clive Higgins

Leonardo aprirà un nuovo centro scientifico ed ingegneristico a Newcastle upon Tyne, nel Regno Unito per sviluppare il Global Combat Air Program (Gcap), il nuovo sistema aereo di sesta generazione anglo-italo-giapponese che entrerà in servizio entro il 2035. L’investimento prevede l’assunzione di oltre 200 persone generando per i prossimi 10 anni un indotto di 185 milioni di euro nell’area del Nord-Est dell’Inghilterra.

L’ottavo sito di Leonardo UK

Il nuovo centro sorgerà all’interno del Defence Science and Technology Laboratory (Dstl) di Newcastle Helix dove si trovano anche l’Università di Newcastle, lo UK National Innovation Centre for Data (Nic-D) e il Defence Science and Technology Laboratories Defence Artificial Intelligence Centre – Experimentation (Daic-X). Sarà l’ottavo sito di Leonardo che Oltremanica conta già 8mila dipendenti e prevede di assumerne altri 300 nel corso del 2023.

Evento
L'11 Maggio torna il Demand Generation LAB: finalmente dal vivo a MILANO!

Sensori, sicurezza e volo verticale

Il nuovo centro di Newcastle sarà dedicato a ricerca, sviluppo e realizzazione di prototipi della nuova generazione di prodotti Leonardo nel campo dei sensori, della sicurezza e del volo verticale sfruttando un approccio alla progettazione e alla produzione basato sui big data e sul cloud avviato, a partire da giugno 2022, in tutti i siti aziendali nel Regno Unito con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo dei prodotti.

Una presenza consolidata

La nuova iniziativa rafforza il ruolo di Leonardo, che con la sua locale divisione per la sicurezza è da decenni partner di fiducia del governo britannico, e per il nuovo sito prevede l’assunzione di ruoli scientifici e ingegneristici di alto livello nel campo delle tecnologie informatiche e digitali. Il modello lavorativo sarà quello del custom working, grazie al quale i team di lavoro e i dipendenti già ora possono lavorare in autonomia, anche da siti differenti.

Oltre 8mila dipendenti

“Leonardo impiega già 8.000 persone in Gran Bretagna e il nuovo centro di Newcastle ci permetterà di ampliarci ulteriormente, sfruttando le competenze scientifiche e ingegneristiche della regione nordorientale per sviluppare tecnologie digitali di nuova generazione. Con un’esperienza consolidata nell’offerta di posti di lavoro di qualità in tutto il Paese, con il nuovo sito a Newcastle Leonardo genererà un gran numero di opportunità per i giovani” ha dichiarato Clive Higgins (nella foto), presidente e ceo di Leonardo UK.

Gran Bretagna punto di riferimento

“La decisione di Leonardo di accrescere la sua presenza in UK è un altro passo fondamentale per far salire di livello la regione e il Paese, migliorando ulteriormente la nostra capacità di attrarre gli investitori esteri, mentre ci rafforziamo come punto di riferimento internazionale per la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica” ha affermato Dominic Johnson, ministro per gli Investimenti del governo di Londra.

Un importante polo di Difesa

“Questo importante investimento di Leonardo dà un forte impulso al fiorente settore aerospaziale e della difesa della città, e porterà milioni di sterline all’economia locale. Disponiamo ora di un polo della Difesa di importanza nazionale che produrrà ulteriori investimenti, innovazione e posti di lavoro di qualità a tutti i livelli per i residenti della nostra regione. Nei prossimi mesi intendiamo continuare a lavorare con Leonardo per massimizzare l’impatto di questo investimento sulle comunità locali” ha aggiunto Jennifer Hartley, direttrice di Invest Newcastle.

L’impatto dell’investimento

“Sono molto lieto che Leonardo UK si insedi a Newcastle creando 200 posti di lavoro che non si limiteranno a offrire ottime opportunità a un’ampia gamma di dipendenti, ma daranno anche impulso all’economia del Nord-Est, con 185 milioni di sterline di benefici economici previsti nel prossimo decennio. L’azienda ha riconosciuto i punti di forza di Newcastle Helix come centro di ricerca e sviluppo all’avanguardia e troverà una forza lavoro altamente qualificata e capace che l’aiuterà a prosperare nel settore della Difesa” ha concluso Alex Hay, membro dell’Esecutivo “Resilient City” del Newcastle City Council.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4