DIFESA E CYBERSECURITY

Newton, il nuovo software di Leonardo per l’Electronic Warfare

Presentato al Cansec di Ottawa il sistema di simulazione in grado di integrare gli scenari di battaglia più complessi includendo simultaneamente ogni tipo di minaccia, anche quella spaziale, per sviluppare e validare nuove tecnologie

03 Giu 2022

Nicola Desiderio

Un software per simulare gli scenari di battaglia più complessi integrando tutti i tipi di minaccia, siano essi terrestri, aerei o navali e anche spaziali con le contromisure per arginarli. È quello che riesce a fare Newton, il nuovo software sviluppato da Leonardo Canada – Electronics e presentato in questi giorni al Cansec 2022 che si tiene a Ottawa e organizzato dal Cadsi (Canadian Association of Defence and Security Industries).

Ogni tipo di minaccia, anche quella spaziale

Newton subentra al Tactical Engagement Simulation Software (Tess) e nasce dall’esperienza trentennale di Leonardo Canada nel campo dell’Electronic Warfare. Grazie alla sua capacità di integrare un gran numero di fattori in campo, può essere utilizzato per accelerare e convalidare lo sviluppo di nuove tecnologie, tattiche e tecniche. Utilizzando elementi fisici in ambiente virtuale, il nuovo software consente di modellare digitalmente e testare virtualmente le nuove tecnologie in un ambiente realistico replicando i contesti odierni e futuri. La differenza con il passato è che, precedentemente, i sistemi analoghi riuscivano a elaborare modelli che coprivano un unico dominio mentre i conflitti moderni coinvolgono contemporaneamente forze aeree, terrestri, navali e anche spaziali.

WHITEPAPER
Come proporre soluzioni di Unified Communications: una guida per System Integrator
Cloud
Networking

La simulazione su elementi reali

Newton include l’attacco, la protezione e il supporto elettronico per i domini aereo, terrestre e marittimo. La navigazione multimodale missilistica, lo scenario multi-minaccia, la logica del sistema di gestione delle contromisure, la visualizzazione geospaziale, 2D e 3D sono tutti scenari simulati in un ambiente basato su elementi fisici, complesso e congestionato. Questa tecnologia si adatta a centinaia di piattaforme, sensori, minacce, jammer e contromisure, con una modellazione fedele, per garantire la massima protezione agli operatori e agli equipaggiamenti. A questo si aggiunge un’interfaccia intuitiva. Newton è già disponibile, ma al Cansec è stata presentata una versione ancora più aggiornata e sarà aggiornato continuamente affinché rimanga sempre in linea con i requisiti multidominio delle moderne forze armate.

Software in continuo aggiornamento e supporto

Altra caratteristica di spicco ed inedita è la possibilità di simulare una suite di azioni difensive integrate attraverso sensori ed effettori elettro-ottici (Eo), infrarossi (Ir) e in radiofrequenza (Rf). Questo permette a Newton di sviluppare tattiche operative e contromisure elettroniche, la convalida, il supporto per attività di ricerca, lo sviluppo avanzato e la simulazione della missione pre-operativa. Il software di Leonardo è utilizzato da forze armate, agenzie governative dedicate alla ricerca, Oem e fornitori della difesa. A complemento, Leonardo fornisce servizi di formazione e supporto, che va da un livello base fino alla creazione di centri nazionali di eccellenza per le forze armate. I sistemi di simulazione realizzati in tutto il mondo possono già contare su più di trenta centri di supporto operativo per la protezione elettronica, agenzie di intelligence, di ricerca e sviluppo.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

L
Leonardo