IL PIANO

Aerospazio, il Piemonte punta a rafforzare gli investimenti delle aziende Usa

Condividi questo articolo

La in-house Ceipiemonte apre un ufficio a New York per favorire l’internazionalizzazione delle imprese del territorio e spingere quelle d’Oltreoceano a intensificare progetti e cooperazione promuovendo business e scambio di tecnologie

Pubblicato il 19 Lug 2023

AA1e0hw0.img

Piemonte e Stati Uniti rafforzano le loro relazioni industriali e i loro legami economici. A guardare alle opportunità offerte dalla regione sono le imprese americane attive nei settori aerospace, salute e dei servizi agli studenti, ma non solo. Spiega Dario Peirone, presidente di Ceipiemonte, il Centro estero per l’internazionalizzazione della regione: “Solo negli ultimi dieci mesi abbiamo intercettato 30 aziende statunitensi interessate a conoscere il nostro ecosistema per un possibile investimento e per circa 20 di queste è in corso una nostra assistenza puntuale e personalizzata: questo accordo darà una forte accelerazione al loro processo di insediamento”. 

Accordo Piemonte-Usa-Israele

Il Centro estero per l’internazionalizzazione (Ceipiemonte) – società in house della Regione Piemonte, che si occupa di agevolare il processo di internazionalizzazione delle imprese del territorio e di attrarre investitori esteri in Piemonte – Margalit Startup City New York (Mscny), società di sviluppo economico regionale che costruisce e gestisce centri internazionali tematici di innovazione nel mondo, e il fondo di investimento israeliano Jerusalem Venture Partners (Jvp), hanno firmato un accordo che mira a incoraggiare la cooperazione tra imprese piemontesi e americane. 

Un ufficio a New York

Il Piemonte avrà a New York un punto di riferimento e un canale privilegiato per favorire investimenti di aziende americane nella regione. Saranno facilitati i contatti tra i due territori e identificate le aree di interesse per la collaborazione, promuovendo business, scambio di tecnologie e investimenti. 

Saranno offerte informazioni e supporto alle imprese per districarsi attraverso la burocrazia e aiutandole a individuare le migliori location su cui puntare. Inoltre, sarà fornita assistenza alle aziende statunitensi già operative nella nostra regione. Afferma l’assessore regionale all’Internazionalizzazione Fabrizio Ricca: “L’apertura di questo punto di riferimento negli Stati Uniti è di fondamentale importanza per il Piemonte perché dice agli imprenditori esteri che la nostra regione è il posto che cercano per investire i loro soldi e creare lavoro”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3