LA NOMINA

Industriale spaziale scozzese: una donna al timone per crescere ancora

Hina Khan è il nuovo direttore esecutivo di Space Scotland. Con 25 di anni esperienza maturata tra Nasa, Esa e Spire, guida un ente che rappresenta 60 società del settore. Obiettivo: superare i 4 miliardi di sterline di valore economico entro il 2030

06 Dic 2022

Paolo Marelli

MFG
Scottish Chamber of Commerce Business Address at the Hilton Hotel GlasgowMark F Gibson / Gibson Digital infogibsondigital@gmail.co.uk www.gibsondigital.co.ukAll images © Gibson Digital 2022. Scottish Chamber of Commerce has Perpetual License top use these images for all Online and Print Media

È una pietra miliare nel settore spaziale scozzese: a guidare l’organo di rappresentanza del comparto è stata chiamata una donna. Hina Khan di Glasgow si è unita a Space Scotland in qualità di primo direttore esecutivo, portando oltre 25 anni di esperienza nell’industria spaziale allo scopo di accelerare ulteriormente la crescita del settore.

Avendo lavorato in precedenza alla Nasa, all’Agenzia spaziale europea e a Spire, la principale società di dati e analisi spaziali, Khan ha trascorso tutta la sua vita lavorativa dedicandosi allo Spazio e non vede l’ora di portare una nuova prospettiva nel settore.

60 aziende spaziali attive in Scozia

Space Scotland fornisce un’unica voce per rappresentare la comunità dell’industria spaziale scozzese con l’obiettivo di promuovere e far crescere il settore all’nterno della più ampia settore spaziale del Regno Unito. Space Scotland è composto da 60 società del comparto, oltre a funzionari del mondo accademico e governativo, tra cui il ministro del Commercio, Ivan McKee. 

WEBINAR
15 Febbraio 2023 - 12:00
B2B nel 2023: tutto sull'integrazione dei processi Sales, Marketing e Service!

Superare i 4 miliardi di sterline entro il 2030

La vision di Space Scotland è che la Scozia accresca il proprio business spaziale, aiutando il settore a superare 4 miliardi di sterline all’anno all’interno dell’economia scozzese entro il 2030.

“Comprendere la tecnologia spaziale – dice Khan – può aiutarci a concettualizzare il quadro più ampio e come lo Spazio avvantaggia la nostra vita quotidiana: dall’agricoltura all’energia che riscalda le nostre case fino al semplice atto di fare una telefonata”. E aggiunge che “il settore spaziale in Scozia è una comunità molto compatta che crea un forte legale tra le imprese e che mira a creare risultati reali e tangibili per le stesse aziende”. A questo scopo, il nuovo direttore esecutivo anticipa che “i primi mesi nel mio ruolo saranno spesi assicurandoci di creare un team forte per portare avanti la nostra strategia spaziale, assicurandoci che i nostri obiettivi siano allineati con ciò che il governo vuole ottenere”.

Oltre al ruolo di direttore esecutivo, Space Scotland ha ricoperto anche la posizione di cluster manager, scegliendo Natasha Nicholson, esperta di spazio, salute ed energia.

Settore spaziale scozzese verso nuove altezze

Sulla nomina di Khan al timone di Space Scotland, interviene anche Paul Bate, ceo dell’Agenzia spaziale del Regno Unito: “Poiché ospita circa un quinto di tutti i posti di lavoro nel settore spaziali del Regno Unito, la Scozia è una parte vitale del nostro crescente settore spaziale. E Khan ha una vasta esperienza e sono sicuro che lei e il suo team porteranno il settore spaziale scozzese a nuovi livelli”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4