IL FINANZIAMENTO

SpaceX punta a raccogliere 1,7 miliardi per Starship e Starlink

La società starebbe preparando l’emissione di nuovi titoli a 70 dollari che certificherebbero la crescita del proprio valore a 127 miliardi, il 69% in più rispetto al 2021. Altri 750 milioni dovrebbero arrivare dal mercato secondario

25 Mag 2022

Nicola Desiderio

SpaceX si prepara ad una raccolta di fondi per 1,725 miliardi di dollari con l’emissione di titoli a 70 dollari  che porterebbe la valutazione complessiva effettiva della società di Hawthorne a 127 miliardi di dollari. Lo riporta la Cnbc che cita un’email interna.

Soldi freschi per Starship e Starlink

La raccolta sarebbe indirizzata ai due progetti principali che SpaceX sta portando avanti – la navicella Starship per trasporto astronauti e persone e la rete satellitare a larga banda Starlink – e confermerebbe la valutazione operata attraverso i valori di scambio dei titoli sul mercato secondario che potrebbero portare il titolo addirittura 72 dollari mentre solo a febbraio si attestava intorno ai 56 dollari. In quell’occasione, la società di Elon Musk aveva operato la divisione per 10 del valore delle azioni giunte a 560 dollari. Sarebbero dunque bastati 3 mesi per un aumento del 25% e il 69% rispetto al febbraio del 2021.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce, condivisa e affidabile nel tuo marketing: scopri come!

SpaceX non quotata, eppure quotata

A questo proposito SpaceX starebbe compiendo operazioni sul mercato secondario, servendosi di azionisti e interni all’azienda, per raccogliere altri 750 milioni di dollari e, in subordine, far aumentare il valore dell’azienda aumentandone ulteriormente l’attrattività verso nuovi investitori. Tale pratica permette a SpaceX di “quotarsi” in modo virtuale, pur essendo ancora una società privata e non quotata in borsa e, allo stesso tempo, comunicare all’esterno il proprio valore gettando esche verso il mercato degli investitori. La notizia che SpaceX fosse alla ricerca di nuovi fondi era già trapelata nei giorni scorsi attraverso il New York Post accanto al fatto che la risposta degli investitori era stata piuttosto tiepida per una richiesta di 1,25 miliardi. Resta dunque da vedere come sarà stimolata.

Twitter messa in sala d’attesa

Fatto sta che, al di là della valutazione complessiva dell’azienda con tutti i suoi asset e il l’ampio portafoglio di clienti, SpaceX ha bisogno di denaro fresco per portare avanti i suoi due progetti più ambiziosi e forse a questo piccolo stallo è dovuta anche la rinuncia da parte di Musk di portare avanti l’acquisizione di Twitter per 44 miliardi di dollari. Il miliardario con tre cittadinanze (Sudafrica, Usa e Canada) si trova anche a fronteggiare le accuse di molestie sessuali, risalenti ad alcuni anni fa, da parte di una ex assistente di volo di SpaceX verso la quale invece l’azienda di Hawthorne sostiene di aver trovato già un accordo per 250.000 dollari nel 2018.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

E
Elon Musk

Aziende

S
SpaceX

Approfondimenti

S
starlink
S
starship

Articolo 1 di 3