SPACE INNOVATION

Via a Officina dello Spazio, il più grande polo del Mezzogiorno per i test in microgravità

Condividi questo articolo

Taglio del nastro a Napoli presso il Polo Tecnologico Fabbrica dell’Innovazione. L’hub dedicato alla progettazione e sviluppo di prototipi spaziali e alle prove dei MiniLab, i laboratori delle società Space Factory e Ali. Per il prossimo biennio le due società, in collaborazione con l’Università di Napoli, Lead Tech, Euro.soft, Srs Eng ed Endurosat Italia, coinvolte nella realizzazione di una missione orbitale completa del minisatellite proprietario Irensat-Orbital

Pubblicato il 05 Ott 2023

IMG-20231004-WA0029

Taglio del nastro per l’Officina dello Spazio, aperta nel Polo Tecnologico Fabbrica dell’Innovazione a Napoli. Inaugurata la nuova area di integrazione e test dei MiniLab, i mini laboratori progettati e sviluppati dalle società Space Factory, Ali e Mars Center per lo svolgimento degli esperimenti scientifici che saranno effettuati nello Spazio in condizioni di microgravità.

Partnership pubblico-privato

Francesco Profumo, presidente della Compagnia San Paolo, ha detto che “il Gruppo Ali /Space Factory rappresenta un caso di successo di collaborazione tra il pubblico e il privato nel campo spaziale. Questa sinergia è fondamentale per favorire la crescita e l’innovazione in un settore che ha una grande importanza strategica per il futuro dell’Italia e dell’Europa”.

Genialità tecnologica

Dal canto suo, l’astronauta Roberto Vittori ha aggiunto che “il mini satellite Irenesat-Orbital è la combinazione di genialità tecnologica, tipica dei napoletani, e di visione strategica. Integrare la tecnologia per il rientro, Irene, testata in volo suborbitale con successo lo scorso novembre, con l’utilizzo di minilaboratori intelligenti per esperimenti scientifici in orbita è certamente un grande risultato anche in considerazione che il minisatellite Irenesat-Orbital rientrando, elimina il problema dei debris”.

Punto di riferimento per il Sud

Il Polo Tecnologico Aerospaziale Fabbrica dell’Innovazione si estende su di una superficie di circa 3.000 metri quadri, tra uffici, laboratori ed aree espositive. In particolare, l’Officina dello Spazio è la più grande area allestita nel Mezzogiorno per la progettazione e sviluppo di prototipi spaziali per esperimenti in condizione di microgravità.

Nel passato la struttura del Polo ha ospitato la direzione della fabbrica metallurgica Mecfond, poi la storica società spaziale Mars Center, specializzata in ambito della ricerca e sviluppo di esperimenti e tecnologie in condizioni di microgravità. Attualmente nella struttura del Polo sono presenti le sedi del Gruppo Ali/Space Factory, Endurosat Italia e startup all’avanguardia nella progettazione e realizzazione di tecnologie e servizi nel settore spaziale.

Nei laboratori del Polo Tecnologico sono stati già integrati due MiniLab, testati poi con successo sulla Stazione Spaziale Internazionale (Iss).

Collaborazione con l’Università di Napoli

Per il prossimo biennio le due società sono coinvolte, in collaborazione con l’Università di Napoli, Lead Tech, Euro.soft, Srs Eng ed Endurosat Italia nella realizzazione di una missione orbitale completa del minisatellite proprietario Irenesat-Orbital. Grazie all’utilizzo della tecnologia proprietaria Irene, che permetterà il rientro controllato dallo Spazio di Irenesat-Orbital e di due MiniLab 2.0, quali carichi utili, dal 2025 è previsto l’attivazione del primo servizio commerciale di esperimenti scientifici in condizioni di microgravità.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2