IL CASO

Missione sulla Iss a rischio, non si apre pannello solare della Cygnus

Imprevisto tecnico durante il 18esimo lancio con un razzo Antares della navicella cargo in viaggio verso la Stazione spaziale internazionale con rifornimenti per gli astronauti e strumenti hardware. Preoccupazione alla Nasa per l’attracco

08 Nov 2022

Paolo Marelli

51386584313_e9e28381d0_b

Fiato sospeso alla Nasa. Per la prima volta in 18 missioni, uno dei due pannelli solari circolari della navicella spaziale Cygnus non si è dispiegato come da programma circa tre ore dopo il lancio su un razzo Antares dalla Virginia (Usa).

Con un carico di quattro tonnellate di rifornimenti e senza equipaggio a bordo, la Cygnus della società statunitense Northrop Grumman è in viaggio verso la Stazione spaziale internazionale (Iss), dove il 9 novembre dovrebbe agganciarsi al braccio robotico alle 11:05 ora italiana. 

Sebbene l’Agenzia spaziale americana abbia rassicurato che l’esito della missione Ng-18 non dovrebbe essere compromesso da questo imprevisto, c’è preoccupazione: gli ingegneri stanno valutando se sia sicuro per una navicella cargo avvicinarsi alla Stazione spaziale con uno dei due pannelli solari non attivo. 

Le cause: Nasa e Northrop Grumman al lavoro

I due pannelli solari UltraFlex della navicella spaziale Cygnus producono 3,5 kilowatt di potenza per il veicolo spaziale. Ma sei ore dopo il lancio avvenuto regolarmente, la Nasa ha annunciato che solo uno dei due pannelli solari si era aperto. 

WHITEPAPER
Come abilitare elevati standard di sicurezza, crittografia e monitoraggio dei dati?
Datacenter
Datacenter Infrastructure Management

L’Agenzia spaziale ha spiegato sta lavorando a stretto contanto con la società Northrop Grumman per capire la causa di questo inconveniente e sta esaminando quale sia la ricaduta del problema tecnico sulle manovre di attracco alla Stazione spaziale. 

In particolare, se l’energia generata dall’unico pannello solare di Cygnus fino ad ora operativo riesca a garantire margini sufficienti di energia per svolgere con successo il rendezvous con la Iss per il completamento della missione.

Un carico di rifornimenti e hardware

Il razzo Antares 230+ è decollato lunedì 7 novembre dal Pad-0A al Mid-Atlantic Regional Spaceport presso la struttura di volo Wallops della Nasa in Virginia. Il lancio era originariamente previsto per il 6 novembre, ma era stato cancellato circa 15 minuti prima del decollo a causa di un allarme antincendio al centro di controllo della missione Cygnus di Northrop a Dulles, in Virginia. Il centro è stato evacuato e non ha potuto portare a termine il lancio.

La navicella spaziale Cygnus, chiamata Ss Sally Ride in onore della prima donna americana ad andare nello Spazio, sta volando con la missione Ng-18 per il programma Commercial resupply services della Nasa. Il veicolo spaziale sta trasportando 3.749 chilogrammi di carico, inclusi rifornimenti per l’equipaggio, indagini scientifiche e hardware per la stazione. 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5