IN ORBITA

SpaceX, partita la seconda missione privata verso la Iss

Condividi questo articolo

Il viaggio verso la Stazione spaziale internazionale è stato organizzato da Axiom Space: tra i membri dell’equipaggio anche la ricercatrice saudita Rayyanah Barnawi

Pubblicato il 22 Mag 2023

stazione spaziale- satelliti

È partita verso la Iss (la Stazione spaziale internazionale) la seconda missione privata di sempre. A lanciarla è stata SpaceX, la compagnia aerospaziale fondata da Elon Musk e appaltatrice dell’agenzia spaziale statunitense Nasa. A bordo c’è un equipaggio composto da una ex astronauta della Nasa decorata, Peggy Whitson, e da tre “passeggeri” paganti. 

Il lancio dalla Florida

Una capsula Crew Dragon è stata lanciata tramite un razzo vettore Falcon 9 dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral, sulla costa orientale della Florida, e dovrebbe raggiungere la stazione spaziale dopo 16 ore. Il viaggio, organizzato dalla società Axiom Space con sede a Houston, segna la seconda missione spaziale privata verso la stazione orbitante. 

Ricercatrice dell’Arabia a bordo

Battezzata Ax-2, la missione è a suo modo storica, poiché include tra i membri dell’equipaggio la ricercatrice delle cellule staminali Rayyanah Barnawi, prima donna originaria dell’Arabia Saudita nello Spazio. Gli altri due passeggeri sono l’investitore e pilota John Shoffner e un pilota dell’aeronautica militare saudita, Ali alQarni. 

Rayyanah Barnawi, ricercatrice sulle cellule staminali per curare il cancro al seno, è la prima donna saudita a viaggiare nello Spazio ed è affiancata nella missione dal collega saudita Ali Al-Qarni, pilota di caccia. 

Il team comprende anche Peggy Whitson, ex astronauta della Nasa che effettuerà il suo quarto volo verso la Iss, e John Shoffner, un uomo d’affari del Tennessee che funge da pilota. 

Dieci giorni sulla Iss

“Grazie per aver riposto la vostra fiducia nel team del Falcon 9”, ha detto il capo ingegnere di SpaceX, Bill Gerstenmaier, all’equipaggio pochi minuti dopo il decollo. “Spero che vi siate goduti il viaggio verso lo Spazio. Fate un bel viaggio su Dragon”, ha aggiunto, riferendosi alla navicella spaziale. 

L’equipaggio trascorrerà circa 10 giorni a bordo della Iss: “Essere la prima astronauta donna saudita a rappresentare il Paese è un grande piacere e un onore che sono molto felice di portare con me”, ha dichiarato Barnawi durante una conferenza stampa. 

L’astronauta saudita ha aggiunto che, oltre all’entusiasmo per le ricerche che condurrà a bordo, non vede l’ora di condividere la sua esperienza con i bambini durante la permanenza sulla Iss. “Poter vedere le loro facce quando vedranno per la prima volta astronauti del loro Paese è molto emozionante”, ha concluso.

Quanto costa andare nello Spazio

Axiom Space non ha reso noto quanto i “passeggeri” abbiano pagato per questi 10 giorni di missione sulla Iss. La società aveva in precedenza parlato di un “biglietto” dal costo di 55 milioni di dollari. Dal canto suo, la Nasa ha messo a punto un listino prezzi per le missioni privati sull’ISS con tanto di tariffe giornaliere per persona. Quache esempio: 2.000 dollari per il cibo e 1.500 dollari per il sacco a pelo. E 20 mila dollari per chilogrammo per se si volesse portare a bordo della Stazione spaziale un bagaglio personale. Bagaglio che però a fine missione dovrà essere distrutto.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2