L'ACCORDO

Difesa e Asi fanno squadra sulle politiche spaziali

Via alla collaborazione fra il ministero e l’Agenzia italiana: prevista la realizzazione di iniziative di comune interesse, fra cui corsi di formazione specialistica e di aggiornamento professionale

11 Nov 2022

Veronica Balocco

asi-difesa

Mira alla realizzazione di programmi e studi di comune interesse, ma anche all’organizzazione di corsi di formazione specialistica e di aggiornamento professionale, l’accordo quadro siglato tra il Ministero della Difesa e l’Agenzia spaziale italiana (Asi), soggetti che oggi rappresentano gli attori istituzionali più rilevanti per lo sviluppo del settore spaziale nazionale.

L’accordo, la cui firma è avvenuta alla presenza del Capo di Stato Maggiore della Difesa, Cavo Dragone, e del presidente Asi Giorgio Saccoccia, tiene conto del mutato scenario normativo di riferimento e introduce nuove tematiche di cooperazione sulla ricerca ed innovazione tecnologica e su progetti e studi che possono essere sviluppati dalle due amministrazioni. 

L’importanza della sinergia

La logica di fondo conferma quindi l’importanza della sinergia del settore spaziale, entro cui progettualità istituzionali possono essere sviluppate congiuntamente a beneficio della collettività. “La costante evoluzione dei rischi e delle minacce nel settore spaziale – spiegano infatti i protagonisti dell’accordo – richiede una forte partnership tra attori civili e militari nel ricercare soluzioni tecnologiche e operative utili a prevenire incidenti e interruzioni dei servizi”.

WHITEPAPER
Pharma: come gestire grandi volumi di dati eterogenei e non strutturati?

La cooperazione con l’Asi – fa presenta il Ministero della Difesa – costituisce da anni uno dei riferimenti principali per l’attuazione della politica spaziale della Difesa che consente così di rafforzare questo rapporto biunivoco in settori tecnologici e capacitivi emergenti, come quello della Space situational awareness, e in diversi campi della ricerca scientifica”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5