LA NOMINA

Fondazione Amaldi: Alberto Tuozzi è il nuovo presidente

A capo della divisione Tlc e navigazione dell’Agenzia Spaziale italiana, rappresenta il nostro Paese ai Comitati di direzione del programma Gnss della Commissione Europea e della Gsa. “Lo spazio non è un’industria ma ambiente di industria perché è un moltiplicatore economico formidabile”

10 Ott 2022

Mila Fiordalisi

Direttore

foto-tuozzi-bis

Alberto Tuozzi è il nuovo presidente della Fondazione E. Amaldi, costituita il 28 marzo 2017 dall’Agenzia spaziale italiana e dal Consorzio di ricerca Hypatia con l’obiettivo di spingere la ricerca applicata e il trasferimento tecnologico a sostegno del patrimonio scientifico nazionale.

Iot e intelligenza artificiale salgono a “bordo” della space economy

“Lo spazio sta assumendo un ruolo sempre più importante anche e soprattutto nel settore delle comunicazioni. Si pensi in particolare alla partita dell’Iot ma anche alle opportunità che si aprono con l’adozione di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale”, ha sottolineato Tuozzi in occasione del convegno “La new space economy e lo stato del Pnrr” organizzato a L’Aquila dall’associazione Quadrato della Radio a cui hanno preso parte anche Paola Inverardi, rettore del Gssi (Gran Sasso Science Institute), Marco Brancati, Chief Technology & Innovation Officer di Telespazio, Massimo Claudio Comparini, ceo di Thales Alenia Space Italia, Alessandro Caranci, Svp Line of Business Satcom di Telespazio, Laura Esposito, responsabile dell’Unità “Droni” di Telespazio, Andrea Mondo, Chief technology officer di Inwit e Davide Nejoumi, ceo e fondatore di Delta Space Leonis.

WHITEPAPER
Efficienza energetica nei processi produttivi: scopri come, grazie a Digitalizzazione e AI
Intelligenza Artificiale
IoT

Cybersecurity e space connectivity: a novembre la ministeriale Esa

“Lo spazio non è un’industria ma ambiente di industria perché è un moltiplicatore economico formidabile”, ha aggiunto Tuozzi evidenziando che il nuovo regolamento sulla Space Connectivity a cui lavora l’Europa consentirà di normare al meglio le attività al via anche e soprattutto tenendo conto della questione cybersecurity.  Del tema si discuterà in occasione del Consiglio Ministeriale dell’Esa che si terrà a novembre.

Chi è Alberto Tuozzi

Classe 1957, ingegnere elettronico, Alberto Tuozzi dirige la divisione telecomunicazioni e navigazione dell’Agenzia Spaziale italiana. Ha lavorato nel settore Spazio dal 1984 al 2002 presso aziende private, occupandosi principalmente di progettazione di satelliti e del loro controllo e supporto operativo. Dal 2002 fa parte dell’Agenzia spaziale italiana, che rappresenta quale delegato nazionale italiano ai Comitati di direzione dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) per la Navigazione Satellitare, per le Telecomunicazioni e per la Politica Industriale. Rappresenta l’Italia ai Comitati di direzione del programma Global Navigation Satellite System (Gnss) della Commissione Europea e della European Gnss Agency (Gsa).

La Fondazione Amaldi

La Fondazione Amaldi mira a promuovere e sostenere la ricerca scientifica finalizzata al trasferimento tecnologico, partendo dal settore spaziale, come strumento fondamentale per lo sviluppo economico del Paese e come fonte di innovazione per il miglioramento della competitività, della produttività e dell’occupazione. “Il modello di riferimento a cui è ispirata è il Fraunhofer Institute tedesco, eccellenza assoluta nel trasferimento tecnologico e nella ricerca applicata, che in oltre sessanta anni ha dato un contributo decisivo alla crescita tecnologica ed allo sviluppo della Germania”, si legge sul sito dell’associazione. “La Fondazione vede la partecipazione di soggetti privati e pubblici puntando a essere un modello sperimentale virtuoso in cui il contributo pubblico sia inferiore a quello privato, una best practice del partenariato pubblico-privato che ha l’obiettivo di rendere questo stesso modello ripetibile anche in altri settori oltre a quello spaziale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3