ELEZIONI EUROPEE

Lo Spazio diventa priorità politica: tutti i partiti cavalcano l’onda

Condividi questo articolo

Rispetto alla tornata del 2019 si registra un aumento di oltre il 40% di interesse nell’ambito dei programmi. Dopo intelligenza artificiale e batterie è il terzo tema in classifica, complici le questioni geopolitiche legate a difesa e sicurezza e quelle legate alla lotta al cambiamento climatico

Pubblicato il 05 Giu 2024

Espi Report

Negli ultimi anni lo Spazio è diventato una priorità politica per il Parlamento europeo che si rinnova con il voto di giugno. La legislatura in corso, infatti, ha visto dibattiti su diverse iniziative strategicamente rilevanti legate allo Spazio, tra cui la creazione del Programma spaziale dell’Ue e del Programma per la connettività sicura. 

Con l’approssimarsi delle elezioni del Parlamento europeo, l’Espi (European Space Policy Institute) ha pubblicato un nuovo studio (scaricalo qui) che analizza l’impatto dello Spazio sui programmi e sulle campagne politiche in tutta Europa.

Spazio: terzo in classifica

Tuttavia, a giudicare dall’aumento del 41% dei riferimenti allo Spazio nei manifesti dei partiti in vista del voto, c’è da aspettarsi un’attenzione ancora maggiore al tema nel prossimo Europarlamento. Inoltre, in un momento in cui le nuove tecnologie e l’innovazione sono considerate fondamentali per determinare la futura competitività e prosperità dell’Europa, lo Spazio si colloca al terzo posto, subito dopo l’intelligenza artificiale e le batterie, tra i settori tecnologici primari per i partiti politici.

Dall’agricoltura alla mobilità

Oltre all’aumento dei riferimenti e al confronto con altre tecnologie, la differenza più evidente rispetto al 2019 è il modo in cui lo Spazio viene inquadrato nel 2024. Storicamente, l’uso di soluzioni spaziali per affrontare le priorità politiche dell’Europa ha mostrato un forte potenziale, soprattutto in campi come la mobilità, l’agricoltura, la resilienza climatica e la sicurezza, ma l’impatto politico dello Spazio deve ancora essere sviluppato.

Economia e sicurezza

Più che mai i partiti politici ora affrontano il tema dello Spazio come elemento dell’economia, della sicurezza e dell’innovazione dell’Europa, piuttosto che come dominio tecnologico isolato. Ciò indica che la politica spaziale è ora intrecciata con obiettivi strategici più ampi e dovrebbe essere affrontata attraverso una lente politica, inserendo la politica spaziale nel discorso politico nazionale ed europeo di alto livello.

Inoltre, mentre nel 2019 i riferimenti agli aspetti di sicurezza e difesa dello Spazio erano spesso negativi, la narrazione è cambiata. Nel 2024 l’utilità dello Spazio per la sicurezza e la difesa è affrontata in modo più positivo, con il nesso che ha visto il più forte aumento di riferimenti e che ora abbraccia l’intero spettro politico.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5