IL PIANO

Radar, Leonardo trasferisce le attività campane di Giugliano a Bacoli-Fusaro

Lo spostamento inizierà entro l’estate e sarà completato in 36 mesi: è la roadmap del piano di crescita della divisione elettronica nella Regione. Garanzie sul mantenimento dei livelli occupazionali. Investimenti da 20 milioni per raddoppiare le linee di produzione

20 Apr 2022

A. S.

radar leonardo

Inizierà entro l’estate e si concluderà nell’arco di 36 mesi il piano di trasferimento delle attività di Leonardo dal sito di Giugliano a quello di Bacoli-Fusaro, entrambi in provincia di Napoli. Ad annunciarlo è stata l’azienda durante l’incontro con la Regione Campania per illustrare il piano di crescita della divisione elettronica del gruppo guidato da Alessandro Profumo.

A motivare la decisione, hanno spiegato in rappresentanza dell’azienda Filippo Maria Grasso, direttore Italian pubblic affairs, Michele Ippolito, direttore operativo della divisione Elettronica e Mario Mercorio, direttore Hr della divisione Elettronica, c’è la volontà di valorizzare un centro di eccellenza per la produzione di radar fra i più avanzati d’Europa. Per la Regione Campania hanno partecipato all’incontro il vicepresidente Fulvio Bonavitacola e l’assessore al Lavoro Antonio Marchiello, insieme ai capigruppo consiliari e al presidente della terza Commissione.

Durante la riunione, come era già successo al momento dell’illustrazione del piano ai sindacati, Leonardo ha manifestato l’intenzione di mantenere puntualmente tutti i livelli occupazionali, tenendo conto anche dell’indotto diretto, e ha annunciato investimenti per 20 milioni di euro destinati a raddoppiare le linee di produzione del sito di Bacoli.

Quanto al futuro della struttura di Giugliano, non sarà abbandonata ma sarà destinata a “testimonianza di archeologia industriale”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3