L'APPALTO QUINQUENNALE

Dxc potenzia la connettività dell’Agenzia Spaziale Europea

La società si è aggiudicata un contratto per la fornitura di servizi di rete dedicati alla gestione di progetti mission-critical in chiave collaborativa e basati sullo scambio di dati riservati

09 Giu 2022

Domenico Aliperto

software-space

Dxc Technology si è aggiudicata un contratto pluriennale per la fornitura di servizi di connettività alla forza lavoro internazionale dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa). Gli scienziati, gli ingegneri e gli specialisti It dell’agenzia potranno così contare sui servizi di rete offerti dal gruppo per svolgere le attività anche in ottica collaborativa a prescindere dal luogo in cui operano. “I Global Network Services di Dxc, che comprendono network Campus e geographical, accesso remoto, soluzioni e servizi di sicurezza di rete e integrazione della gestione dei servizi tramite la Platform X di Dxc, consentiranno all’Esa di gestire progetti complessi con dati riservati per supportare una nuova fase dell’esplorazione spaziale e creare nuovi mercati per le tecnologie spaziali”, si legge in una nota del gruppo.

I contenuti dell’accordo

Più nello specifico, attraverso questo accordo, Dxc metterà a disposizione dell’Esa la più recente tecnologia software di rete progettata per migliorare la scalabilità, le prestazioni e la sicurezza del network terrestre. In questo modo, tecnici, ingegneri e specialisti dell’Esa potranno operare in modo più efficiente e collaborare con colleghi e partner internazionali in alcune delle missioni scientifiche e di esplorazione più importanti al mondo. Parallelamente, l’implementazione della Platform X di Dxc, una nuova piattaforma di automazione intelligente data-driven, consentirà ai sistemi di rete di Esa di operare in uno stato di sicurezza.

WHITEPAPER
Pharma: come gestire grandi volumi di dati eterogenei e non strutturati?

La partnership sosterrà dunque i team dell’Esa nell’ambito delle attività per lo sviluppo della capacità spaziale dell’Europa, dallo studio dei fenomeni dell’universo all’esplorazione del Sistema Solare fino alla raccolta dei dati che consentono di monitorare e mitigare gli effetti del cambiamento climatico.

Una partnership di lungo corso

“Siamo orgogliosi di prolungare ulteriormente la collaborazione con Esa, un rapporto di successo e proficuo che dura ormai da 14 anni”, commenta Chris Halbard, Presidente Emea di Dxc Technology. “Si tratta di un esempio concreto di attività mission-critical a dimostrazione di come un’organizzazione così importante a livello mondiale si affidi ai nostri esperti e alle nostre soluzioni nell’ambito di progetti cruciali per il futuro del pianeta”.

Filippo Angelucci, Chief Information Officer dell’Esa, aggiunge: “Garantire servizi It di base affidabili ci ha aiutato a operare senza interruzioni durante la crisi di Covid-19. Tuttavia, la nuova normalità ha anche accelerato il ritmo del cambiamento all’interno dell’Agenzia e la richiesta di infrastrutture più avanzate e sicure. Grazie alla collaborazione con Dxc possiamo accelerare ulteriormente la nostra trasformazione It verso piattaforme più flessibili e sicure che ci consentono di continuare a lavorare costantemente alla ricerca di soluzioni innovative”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 2