L’INIZIATIVA

La Nasa a caccia di volontari per la missione su Marte: via alla call

L’Agenzia spaziale Usa cerca 4 volontari per il progetto Chapea (Crew Health and Performance Exploration Analog). Candidature aperte fino al 2 aprile

22 Feb 2024

Paolo Marelli

Mars Dune Alpha

La Nasa ha aperto le candidature per partecipare alla prossima missione simulata di un anno sulla superficie di Marte. La missione, nota come Chapea (Crew Health and Performance Exploration Analog), è la seconda delle tre missioni terrestri previste e dovrebbe iniziare nella primavera del 2025. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il prossimo martedì 2 aprile.

L’habitat del Mars Dune Alpha

Durante ogni missione Chapea, un equipaggio volontario di quattro persone risiederà e lavorerà all’interno di un habitat di 1.700 metri quadrati stampato in 3D situato nel Johnson Space Centre della Nasa a Houston. Denominato Mars Dune Alpha, questo habitat è progettato per replicare le sfide di una vera missione su Marte, tra cui la scarsità di risorse, i malfunzionamenti delle attrezzature, i ritardi nelle comunicazioni e altri fattori di stress ambientale. Le responsabilità dell’equipaggio comprendono una serie di compiti come le passeggiate spaziali simulate, le operazioni robotiche, la manutenzione dell’habitat, l’esercizio fisico e la coltivazione di piante.

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

I candidati? Tra i 30 e i 55 anni

La Nasa cerca in particolare cittadini statunitensi o residenti permanenti di età compresa tra i 30 e i 55 anni, in buona salute e motivati, che conoscano bene l’inglese per facilitare una comunicazione efficace con gli altri membri dell’equipaggio e con il controllo della missione. I candidati ideali devono possedere una forte inclinazione verso esperienze uniche e gratificanti, insieme a un vivo interesse a contribuire agli sforzi della Nasa per preparare l’esplorazione umana di Marte.

Studi in ingegneria, scienze o matematica

La selezione dei membri dell’equipaggio avverrà secondo i criteri standard della Nasa per i candidati astronauti. I candidati idonei devono essere in possesso di una laurea magistrale in ingegneria, oppure matematica, scienze biologiche, fisiche o informatiche, conseguita presso un’istituzione accreditata, insieme ad almeno due anni di esperienza professionale Stem (science, technology, engineering and mathematics) o ad un minimo di mille ore di pilotaggio di un aereo. 

Inoltre, saranno presi in considerazione anche i candidati che hanno completato due anni di studi di dottorato in materie Stem, hanno conseguito una laurea in medicina o si sono sottoposti a un programma di pilota collaudatore. Possono essere ammessi anche i candidati con quattro anni di esperienza professionale, un addestramento da ufficiale militare o una laurea in un settore Stem.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4