L'EVENTO

Space tech & AI, 10 startup italiane in missione negli Usa

Condividi questo articolo

Il programma “Primo Innovare” porta le realtà più innovative in visita negli stabilimenti dove nascono i Boeing 737. Pitch davanti ai giganti mondiali dell’industria aerospaziale, da Amazon Project Kuiper al Google Nasa Project

Pubblicato il 28 Nov 2023

primo-innovare2

Dalla realtà mista per semplificare il lavoro durante le passeggiate spaziali ai supercondensatori solidi e modellabili per veicoli elettrici ad alte prestazioni, passando per il “girasole” spaziale che permette alle strutture orbitanti di accumulare più energia con i pannelli solari. 

Sono dieci le startup italiane selezionate per partecipare il 4 dicembre al World Trade Center di Seattle, negli Stati Uniti, al summit “Primo. Innovare.”, il programma di internazionalizzazione creato da Area Science Park e Serena–private operating foundation, che offre alle startup italiane la possibilità di entrare in contatto con alcuni tra i più importanti player del mercato americano.

Le magnifiche 10

Le 10 startup italiane selezionate sono: Arca Dynamics di Roma, Blacks di Ravenna, Delta Space Leonis di Roma, Geckoway di Roma, Involve Space di Como, Miprons di Roma, Nano-Tech di Ascoli Piceno, Nabu di Torino, Novac di Modena.

Dopo la prima edizione a Seattle nel 2022 e le tappe di New York e Boston del 2023, un nuovo evento nello stato di Washington: l’obiettivo è far entrare in contatto 10 giovani realtà innovative italiane attive nei settori dell’intelligenza artificiale e dell’aerospazio con uno dei territori più vivaci per questi settori negli Stati Uniti e nel mondo.

Il tour americano

La giornata del 4 dicembre comincerà con una visita alla factory di Boeing di Renton, nell’area metropolitana di Seattle. Le startup avranno modo di entrare in contatto con il cuore produttivo del colosso degli aeromobili, raccontando le loro soluzioni innovative.

Nel pomeriggio, al World Trade Center di Seattle, il summit sarà introdotto dai saluti del vice-console generale d’Italia a San Francisco Davide Corriero, per poi lasciare spazio alle startup, che si presenteranno a una platea di un centinaio tra investitori e grandi aziende del territorio. Alcune delle più importanti saranno protagoniste della tavola rotonda che si svolgerà durante l’evento, in cui interverranno executive di Boeing, Microsoft, Amazon (Project Kuiper) e Google (Nasa Project), oltre a Umbra Group e Eviation Aircraft.

Punto d’incontro per le startup

“Con ‘Primo. Innovare.’ creiamo un punto di incontro privilegiato per startup innovative provenienti da diverse regioni italiane, offrendo loro una vetrina unica per presentarsi a investitori, fondi di venture capital e leader di alcune tra le più grandi società americane – afferma Fabrizio Rovatti, dirigente tecnologo di Area Science Park -. Ancora una volta è l’innovazione a rappresentare un ponte tra Italia e Stati Uniti, un terreno comune sul quale rafforzare il rapporto tra i nostri paesi costruendo nuove relazioni”.

Italia all’avanguardia nel settore

“L’Italia è storicamente stata all’avanguardia nell’industria aeronautica. ‘Primo. Innovare.’ porta ora a Seattle una delegazione di nuovi imprenditori con le loro realtà innovative che dimostrano i veloci e più recenti passi in avanti del settore aerospaziale – dichiara Davide Viganò co-fondatore e presidente di Serena Corp – . Un’accelerazione resa ancor più interessante dallo sviluppo dei sistemi di intelligenza artificiale, che non a caso è l’altro tema al centro del summit di quest’anno. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti con l’edizione 2022, continuiamo a puntare sulle sinergie tra l’Italia del fare e il Pacific Northwest qui negli Stati Uniti, un territorio che vanta la presenza di 900 aziende del settore che danno lavoro a 99mila persone solo nella contea di Seattle”.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3