IL PROGRAMMA

Horizon Europe, Euspa lancia il secondo bando: sul piatto 48 milioni

Obiettivo: stimolare soluzioni e applicazioni downstream a valore aggiunto sfruttando i dati generati da Galileo, Copernicus, Egnos e, per la prima volta, anche di Govsatcom. Scadenza il 2 marzo

10 Nov 2022

Nicola Desiderio

L’Euspa lancia il secondo bando Horizon Europe, il programma per la ricerca indirizzato alle piccole e medie imprese, le accademie e attori pubblici con fondi pari a 48,1 milioni di euro per stimolare lo sviluppo di applicazioni e soluzioni downstream che sfruttino i dati e i servizi del programma spaziale dell’Unione Europea ovvero Galileo, Copernicus, Egnos e, per la prima volta, anche di Govsatcom.

Lo spazio per gli utenti

Horizon Europe ha ancora una volta lo scopo di promuovere eccellenza, generare conoscenza e tecnologie e fornire l’ambiente appropriato per trasformare le grandi idee in prodotti e servizi capaci di creare posti di lavoro e portare crescita sostenibile all’interno della nostra economia. Un programma dunque perfettamente fedele nello spirito e nelle finalità alla missione di Euspa ovvero “collegare lo spazio ai bisogni degli utenti”.

WHITEPAPER
Mobilità sostenibile: una guida a progetti, incentivi e ruolo chiave di sharing e veicoli elettrici

La creazione di valore aggiunto

A questo scopo il secondo bando Horizon Europe mette sul piatto 48,1 milioni di euro per stimolare lo sviluppo di soluzioni innovative che sfruttino le risorse spaziali messe a disposizione dallo EU Space Programme. L’obiettivo è dunque premiare chi, attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per l’elaborazione dei dati, crea valore aggiunto partendo dalle infrastrutture spaziali europee secondo sei aree tematiche.

Galileo, Copernico ed Egnos

Le applicazioni Egnss (European Global Navigation Satellite System) per la smart mobility avranno 9,5 milioni di premio, il settore pubblico come Galileo e/o utente Copernico (appalto pre-commerciale) con 5,2 milioni.  Avranno 9,6 milioni le applicazioni Copernicus per la European Data Economy e altrettanti per diffusione su larga scala dei dati Copernicus con Intelligenza Artificiale e High Performance Computing (Hpc).

Tempo fino al 2 maro 2023

La progettazione di applicazioni spaziali downstream con partner internazionali ha in dote 5,1 milioni mentre lo sviluppo di servizi e dimostratori Govsatcom ha a disposizione 9,1 milioni. Per avere maggiori informazioni si può consultare il portale che riguarda Horizon Europe. Come si può vedere, il nuovo bando è stato aperto lo scorso 3 novembre e si chiuderà il 2 marzo prossimo alle ore 17.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5