BANDA ULTRALARGA MOBILE

5G via satellite, Ast SpaceMobile effettua la prima chiamata al mondo

La telefonata Maui (Hawaii)-Madrid grazie allo spettro di AT&T e il BlueWalker 3, il più grande array di comunicazioni commerciali mai distribuito nell’orbita terrestre bassa. Utilizzato uno smartphone Samsung Galaxy S22. I test effettuati con Vodafone e Nokia

21 Set 2023

Paolo Marelli

bluewalker3

AstSpaceMobile, l’azienda americana che sta costruendo la prima e unica rete cellulare a banda larga nello Spazio accessibile direttamente dai telefoni cellulari standard, ha annunciato un altro salto senza precedenti nelle telecomunicazioni, realizzando con successo la prima connessione 5G per voce e dati tra uno smartphone non modificato e un satellite in orbita.

Test riuscito

Gli ingegneri dell’azienda hanno testato la connettività 5G satellitare effettuando una chiamata da Maui alle Hawaii a un ingegnere Vodafone a Madrid, Spagna, utilizzando lo spettro di At&t e il satellite di prova BlueWalker 3 di Ast SpaceMobile, il più grande array di comunicazioni commerciali mai distribuito nell’orbita terrestre bassa. La rete mobile di quinta generazione è lo standard wireless più veloce, efficiente, a più alto throughput, a più bassa latenza e flessibile mai rilasciato dal consorzio 3Gpp.

EVENTO
26 Giugno 2024 - 09:30
Il 26 giugno torna Telco per l’Italia: via alle iscrizioni! Ti aspettiamo a Roma
Software Defined Networking
Unified Communication & Collaboration

Utilizzato un normale smartphone

La chiamata 5G è stata effettuata l’8 settembre 2023 da un normale smartphone Samsung Galaxy S22 situato vicino a Hana (Hawaii), in una zona priva di connessione wireless. “I test di connettività 5G sono stati completati con i nostri partner Vodafone, At&t e Nokia. In un test separato, l’azienda ha superato il precedente record di sessione di dati a banda larga cellulare nello Spazio, raggiungendo una velocità di download di circa 14 Mbps”, si legge in una nota della società texana.

Connessione 5G per voce e dati

Questi risultati storici seguono l’annuncio di Ast SpaceMobile dello scorso aprile, secondo cui l’azienda ha completato le prime chiamate vocali nello Spazio utilizzando smartphone di uso comune. Due mesi dopo, la società americana ha annunciato che il satellite ha raggiunto una velocità iniziale di download superiore a 10 Mbps. Il programma di test completo dell’azienda con i suoi partner è proseguito da giugno, includendo ulteriori chiamate vocali, videochiamate 4G e ora connessioni cellulari a banda larga 5G. Queste velocità, oltre a supportare la voce e il testo di base, consentono anche di navigare in Internet, scaricare file, utilizzare le app di messaggistica, trasmettere video in streaming e altro ancora sugli smartphone di tutti i giorni.

Superare il digital divide

“Ancora una volta, abbiamo raggiunto un significativo progresso tecnologico che rappresenta un cambiamento di paradigma nell’accesso alle informazioni”, ha dichiarato Abel Avellan, presidente e amministratore delegato di Ast SpaceMobile: “Realizzare con successo le prime connessioni cellulari a banda larga 5G dallo Spazio direttamente ai telefoni cellulari è un altro significativo progresso nelle telecomunicazioni di cui Ast SpaceMobile è stata pioniera. Siamo più che mai fiduciosi che la banda larga cellulare spaziale possa contribuire a trasformare la connettività Internet in tutto il mondo, colmando le lacune e collegando le persone non connesse”.

Margherita Della Valle, chief executive del Gruppo Vodafone, ha aggiunto: “Vodafone si sta impegnando per colmare il divario di utilizzo della telefonia mobile per milioni di persone in Europa e in Africa. Effettuando la prima chiamata 5G al mondo basata sullo spazio in Europa, abbiamo compiuto un altro importante passo avanti nella realizzazione di questa ambizione”.

Chris Sambar, responsabile di At&t Network, ha detto che “questi momenti sono pietre miliari straordinarie nella storia delle telecomunicazioni”. Mentre Tommi Uitto, presidente di Mobile Networks di Nokia, ha concluso: “La banda larga cellulare basata sullo Spazio può fornire una connettività cruciale alle comunità poco servite di tutto il mondo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2