INNOVAZIONE

I dati satellitari rivoluzionano la modellazione economica: Fmi lancia la piattaforma

PortWatch sfrutta il potere delle immagini spaziali, combinato con database e modelli economici per anticipare l’impatto degli eventi climatici sui porti, sulle rotte marittime e sull’effetto sul commercio internazionale

29 Nov 2023

Paolo Marelli

Portwatch-IFM

Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi) ha presentato la sua piattaforma PortWatch, un’applicazione innovativa frutto di uno sforzo di collaborazione con partner quali la Banca Mondiale, l’Università di Oxford, le Nazioni Unite, l’Organizzazione Mondiale del Commercio ed Esri, che offre il software di analisi dei dati geospaziali ArcGis.

Immagini satellitari per l’economia

PortWatch sfrutta la potenza delle immagini satellitari e del Automatic Identification System (Ais) satellitare, combinati con database e modelli economici per anticipare l’impatto degli eventi climatici sui porti e sulle rotte marittime e le relative ricadute sui partner commerciali. Questa piattaforma innovativa illustra il potenziale di trasformazione dei dati satellitari per gli economisti di tutto il mondo, che abbracciano il mondo accademico, le istituzioni finanziarie e le organizzazioni per lo sviluppo.

WHITEPAPER
Droni e space economy: cosa dice il mercato? E cosa dice la legge?
E-Commerce
Supply Chain Management

Non sorprende che gli economisti si rivolgano ai dati satellitari come fonte di input per la ricerca economica. Perennemente spinti dalla capacità di innovare nell’utilizzo delle banche dati e nella costruzione di modelli analitici, gli economisti si trovano spesso ad affrontare sfide persistenti causate da lacune di dati derivanti da un’insufficiente accuratezza storica o da difficoltà di osservazione sul campo per consolidare le banche dati.

Tre vantaggi

Qui sta la rilevanza e l’importanza delle immagini satellitari, che offrono agli economisti tre distinti vantaggi. In primo luogo, fornisce loro un accesso senza precedenti a dati che sarebbe troppo impegnativo o impossibile acquisire. L’aumento della risoluzione delle immagini satellitari aiuta inoltre gli economisti a costruire proxy migliori a partire da caratteristiche identificabili, con una granularità aggiuntiva che aiuta a costruire database proxy fino alle aree economiche locali o municipali. Infine, l’accesso e l’integrazione dei dati sono sempre più facili grazie a piattaforme gratuite e aperte come Google Earth Engine o Copernicus Open Access Hub.

Dati più coerenti e affidabili

I benefici si estendono ulteriormente, poiché gli economisti possono ora sfruttare i vantaggi offerti dai dati satellitari per migliorare le prestazioni dei loro modelli economici ed econometrici. Le immagini satellitari possono facilitare la raccolta di dati panel a basso costo marginale, su base regolare e su larga scala, dati che sarebbero proibitivi da misurare accuratamente senza la tecnologia satellitare.

Inoltre, le immagini satellitari possono migliorare notevolmente la coerenza e l’affidabilità dei dati, in particolare nelle regioni in cui le statistiche ufficiali possono essere soggette a manipolazioni o a dichiarazioni errate in tempi di guerra o di burocrazia corrotta, il che a sua volta facilita la creazione di solidi dati panel e di database di serie temporali. Infine, la più ampia copertura geografica di un’immagine satellitare garantisce la coerenza e l’affidabilità delle osservazioni su vasti territori, consentendo analisi e modelli economici completi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4