L'APPALTO

Leonardo, contratti da oltre 260 milioni per i radar digitali e broadband degli Eurofighter

La società italiana si occuperà di parte dello sviluppo del dispositivo Ecrs Mk1, a bordo dei velivoli spagnoli e tedeschi, che integra un ricevitore multi-canale e nuovi moduli di trasmissione

17 Gen 2022

Nicola Desiderio

Leonardo si occuperà dei radar a scansione elettronica Ecrs Mk1 (European Common Radar System Mk1) dei velivoli caccia multiruolo Eurofighter Typhoon ordinati da Germania e Spagna. La società italiana si occuperà di parte dello sviluppo del nuovo radar il cui committente primario è la Hensoldt, azienda aerospaziale tedesca con sede a Ulm, nel land del Baden-Württemberg. Il valore dei contratti firmati da Leonardo ammonta ad oltre 260 milioni di euro.

Leonardo si occuperà nello specifico delle nuove capacità a banda larga e di alcune componenti essenziali della nuova antenna radar, dell’Apsc (Antenna Power Supply & Control) e dei relativi processori. L’azienda aerospaziale italiane potrà dunque far valere il proprio ruolo di riferimento nel campo dei radar a scansione elettronica, già dimostrato con l’Ecrs Mk0 ordinato da Kuwait e Qatar e realizzato dal consorzio EuroRadar del quale Leonardo è capofila. Proprio tali tecnologie hanno fatto da base sia per l’Ecrs Mk1 oggetto della commessa con Hensoldt sia dell’Ecrs Mk2 fornito al progetto guidato dal Regno Unito.

Il radar Ecrs Mk1 per Germania e Spagna integra un ricevitore digitale multi-canale e nuovi moduli di trasmissione a banda larga, aumentando così le capacità dell’Mk0. In aggiunta alla produzione dell’antenna, dei componenti per Apsc e processori, Leonardo curerà lo sviluppo della banda larga che sfrutterà questi nuovi ricevitori e moduli di trasmissione per ampliare ampiezza e precisione dell’Ecrs Mk1 la cui produzione inizierà nel 2025. La realizzazione dei moduli del sensore coinvolgerà i siti di Nerviano, Edimburgo, Campi Bisenzio e Palermo. Leonardo nel frattempo sta guidando la progettazione dell’Ecrs Mk2, la nuova variante con antenna multi-funzionale sviluppata insieme con Bae Systems e finanziata dal governo del Regno Unito.

L’integrazione del radar a scansione elettronica realizzato dalla Hensoldt con il contributo di Leonardo sull’Eurofighter sarà curato da Airbus Defence & Space. Il progetto dell’Ecrs Mk1 rafforza le capacità della Germania nel settore del combattimento aereo e dimostra la forte collaborazione tra Hensoldt e Leonardo, due aziende particolarmente forti nel campo dell’elettronica per la difesa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

L
Leonardo

Approfondimenti

R
radar
S
space economy

Articolo 1 di 2