L'APPROFONDIMENTO

Turismo spaziale, la difesa di Richard Branson: “Nessun danno molti benefici”

Il patron di Virgin Galactic risponde agli allarmi lanciati in merito a rischi sui danni allo strato protettivo dell’ozono causati dalla presenza crescente di satelliti. “Abbiamo già ridotto drasticamente gli impatti ambientali dei viaggi spaziali, in termini di emissioni di carbonio. E li ridurremo ancora”

09 Mag 2023

Nicola Desiderio

richard-branson.jpg

Il turismo spaziale non provoca nessun danno, anzi porta molti benefici così come tutte le altre sempre più numerose attività che guardano fuori della nostra atmosfera. Parola di Sir Richard Branson che lo scorso 4 maggio ha rilasciato un’intervista ad Amol Rajan sulla Bbc.

Accuse importanti

Il baronetto ha messo in campo tutta la sua trascinante empatia per difendere il business di una delle aziende del suo gruppo, la Virgin Galactic per rispondere a quanto affermato nelle scorse settimane dal principe WIlliam e da Bill Gates, scettici sui benefici del turismo spaziale e critici sull’impatto ambientale, soprattutto di fronte a tutte le sfide poste proprio dal già precario equilibrio della nostra atmosfera.

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

I rischi per l’ozono

La polemica non è nuova e neppure priva di argomentazioni. Nel giugno del 2022 infatti la National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) ha pubblicato uno studio intitolato “The Climate and Ozone Impacts of Black Carbon Emissions From Global Rocket Launches” indicando chiaramente che “una spinta significativa all’attività di volo spaziale potrebbe danneggiare lo strato protettivo di ozono sul solo pianeta nel quale viviamo”.

Ambientalismo di facciata?

“Penso che alcuni di questi temi sono resi più facili da affrontare grazie al fatto che io sono stato nello spazio, così posso prendere il telefono e spiegare le cose per bene a chiunque nel mondo, superare e tagliare corto con i convenevoli e trovare soluzioni” ha detto il baronetto che nel passato ha spesso affrontato i temi ambientali, anche con iniziative di marketing e comunicazione, affermando che mettono a repentaglio il futuro dell’umanità.

Perché lo spazio è importante

I detrattori ora lo accusano di praticare un business che contraddice questa linea. E nel mirino sono ovviamente anche altri tycoon che credono nello spazio e ne fanno un business come Elon Musk e Jeff Bezos con le loro SpaceX e Blue Origin. Branson ha tuttavia ribadito che andare nello spazio è “incredibilmente importante” per la Terra e che è indispensabile continuare a farlo per questa ed altre ragioni.

I benefici per la Terra

“La comunicazione tra le persone si sta trasformando grazie ai viaggi spaziali e ai satelliti che abbiamo lassù” ha detto. “Controllare cose come il saccheggio delle foreste pluviali o la pesca illegale è stato trasformato dai satelliti” citando alcuni dei benefici che la crescente attività spaziale sta portando proprio alla tutela dell’ambiente, anche se non nega che l’inquinamento creato dalla space economy sia un tema importante.

Emissioni, ci stiamo lavorando

“Quello che Virgin e i nostri principali concorrenti hanno provato a fare è di abbassare drasticamente i costi ambientali dei viaggi spaziali in termini di costi per le emissioni carboniche” ha concluso Branson affermando che l’industria sta lavorando per abbassarli ulteriormente. “Non si può e non si dovrebbe fermare il progresso. Attraverso il progresso si fanno scoperte e non si può mai essere sicuri di quelle che faremo, ma attraverso queste scoperte Terra avrà benefici”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5