LA NOMINA

Intelsat, David Wajsgras al timone da aprile

Il nuovo ceo, in carica dal 4 aprile, proviene da Pine Island Capital Partners e lavora dal 2006 nel campo della Difesa. Stephen Spengler va in pensione dopo avere traghettato la compagnia in amministrazione controllata

09 Mar 2022

Nicola Desiderio

David Wajsgras

David Wajsgras sarà il nuovo amministratore delegato di Intelsat dal 4 aprile prossimo succedendo a Stephen Spengler, destinato alla pensione dopo 18 anni trascorsi nell’azienda di McLean, nello stato americano della Virginia, dei quali sette al vertice.

Wajsgras è attualmente partner del gruppo di investimento Pine Island Capital Partners dove si occupa di aerospazio, cybersecurity, infrastuttura e difesa. Il prossimo Ceo di Intelsat fino al 2020 è stato presidente della Intelligence, Information and Services (Iis), divisione dedicata della Raytheon Company prima che diventasse parte della Raytheon Technologies a seguito della fusione con United Technologies. Prima del 2006, Wajsgras era stato vice-presidente e responsabile finanziario alla Lear Corporation, azienda specializzata nella realizzazione di sistemi elettrici e sedili per l’industria automobilistica.

Dal canto suo, Spengler si ritirerà il prossimo ottobre dopo aver condotto Intelsat attraverso l’amministrazione controllata (Chapter 11) e un piano di risanamento che ne ha portato a ridurre i debiti da 16 a 7 miliardi, grazie anche ai 5 miliardi garantiti dalla Federal Communications Commission (Fcc) per liberare la banda C e destinarla al 5G. La società McLean ha effettivamente ricevuto solo 1,2 miliardi mentre il resto è oggetto di disputa legale con la Ses. Intelsat ha attuato una strategia “Imagine here” che punta a creare il primo network ibrido unificato (cielo e terra) formato da oltre 160mila km di fibra, 10 milioni di terminali e 52 satelliti. A questi si aggiungeranno gli Is-41 e Is-42 commissionati a Thales Alenia Space.

“Intelsat ha una posizione preminente sul mercato e una squadra forte e globale di professionisti. Se da un lato la compagnia ha fatto la storia negli ultimi 60 anni – ha dichiarato Wajsgras – è soprattutto il futuro di Intelsat che entusiasma. Con l’attenzione per i clienti e l’impegno di mantenere le proprie promesse, siamo pronti a scrivere il prossimo capitolo della storia delle telecomunicazioni e della connettività”.

Dave è semplicemente la persona giusta per guidare Intelsat in questo importante momento” ha dichiarato Lisa Hammitt, a nome del consiglio di amministrazione del quale fa parte. “È un leader orientato ai risultati – ha continuato – con un carriera piena di successi. Sa sviluppare talenti e costruire gruppi di lavoro, pensa e agisce in modo strategico, si rivolge in modo positivo ai clienti e agli altri attori in un’ottica di business”. La manager americana ha anche ringraziato Spengler per “il suo enorme contributo alla compagnia in 18 anni e per la fermezza con la quale ha esercitato la propria conduzione”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA