COMPETENZE E LAVORO

Its Aerospazio, scoppia il caso Puglia: tagliati i fondi

La Regione punta sullo spazioporto di Grottaglie come epicento del Sud, ma non trova 340mila euro per finanziare il corso di un istituto superiore di Brindisi, bocciando la formazione degli addetti del settore. Il presidente della Fondazione Its Aerospazio, Antonio Ficarella: “Incomprensibile e inaccettabile”

19 Dic 2022

Paolo Marelli

la_puglia_dallo_spazio1.jpg

Puglia dai due volti. Ha uno dei più importanti distretti industriali dell’aerospazio d’Italia, un vanto e un’occasione di sviluppo economico e occupazionale per il Sud. E a Grottaglie nascerà uno spazioporto finanziato dall’Enac per un investimento di 120 milioni di euro, un centro d’eccellenza internazionale. Ma la Regione boccia un corso dell’istituto tecnico superiore di Brindisi per formare i futuri addetti del settore per mancanza di fondi. 

All’appello mancano 340 mila euro

Su un totale di 46 percorsi formativi approvati dall’amministrazione regionale guidata dal presidente Michele Emiliano, uno solo è stato cancellato per assenza di finanziamenti. All’appello infatti mancano 340.335 euro a fronte di una spesa sostenuta di 15 milioni e 125 mila euro nell’istruzione. Risultato? Il prossimo anno scolastico 25 ragazzi già iscritti al corso di tecnico superiore per la manutenzione degli aeromobili dovranno scegliere un altro indirizzo di studio. Perché all’Istituto tecnico superiore per la mobilità sostenibile-settore aerospazio di Brindisi il corso non decollerà.

WHITEPAPER
Una guida per acquisire nuovi clienti con il digital onboarding

Bocciato un corso di studi strategico

“A fronte di un rilevante investimento strategico della Regione nel settore aerospaziale – dice Antonio Ficarella, docente di UniSalento e presidente della Fondazione Its Aerospazio -, si decide parallelamente, di definanziare un’importante iniziativa formativa per i nostri giovani. Tutto questo ci pare incomprensibile e inaccettabile”.

“È con grande rammarico – continua – che abbiamo preso atto del finanziamento da parte della Regione Puglia, di una sola delle proposte progettuali presentate dalla Fondazione Its Aerospazio”. Così “appare chiaro – spiega Ficarella – che non si sia voluto finanziare un percorso formativo strategico, che conferisce un titolo professionale nel settore aerospaziale di elevato livello e grande spendibilità sul mercato del lavoro”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5