IL PROGETTO UE

Connettività satellitare “quantistica”: via a Nostradamus

Thales nel consorzio guidato da Deutsche Telekom che si occuperà di validare le soluzioni nell’ambito della realizzazione di EuroQci per la messa in sicurezza di reti e infrastrutture critiche. Il network farà da pilastro portante alla costellazione Iris2 il cui lancio del primi servizi è previsto per il 2027

17 Gen 2024

Paolo Marelli

unnamed

Più sicurezza digitale e informatica contro i cyber attacchi grazie alla connettività satellitare “quantistica”. È il nuovo progetto della Commissione europea, che ha incaricato il consorzio “Nostradamus”, guidato da Deutsche Telekom, di costruire l’infrastruttura di test per la distribuzione di chiavi quantistiche (Qkd). Ciò consentirà di valutare i dispositivi Qkd dei produttori europei.

I partner del consorzio sono Thales, leader mondiale nelle tecnologie avanzate, l’Istituto austriaco di tecnologia Ait, nonché esperti provenienti dall’industria e dal mondo accademico. Questo apre la strada all’implementazione di EuroQci, una rete di comunicazione paneuropea altamente sicura basata sulla tecnologia quantistica. I governi di tutti gli Stati membri dell’Ue e i loro cittadini potranno beneficiare di infrastrutture critiche più sicure.

Infrastruttura quantistica europea

L’obiettivo è lo sviluppo dell’infrastruttura europea di comunicazione quantistica (EuroQci) per fornire maggiore sicurezza ai centri dati, alle reti di comunicazione e alle infrastrutture critiche, come ospedali e centrali elettriche, tramite fibre ottiche e satelliti. La fisica quantistica fornisce una protezione aggiuntiva contro le nuove minacce per le reti di comunicazione odierne. L’uso della tecnologia quantistica è un pilastro fondamentale della strategia dell’Ue per la sicurezza informatica nei prossimi decenni.

WHITEPAPER
Come comunicare al CEO la necessità di investire (di più) in sicurezza
Cybersecurity
Security Risk Management

Il ruolo chiave di Iris 2

Anche la futura rete satellitare criptata dell’Ue Iris 2 si basa su EuroQci. È destinata a fornire ai governi servizi di comunicazione e infrastrutture critiche di rete. In futuro, Iris 2 fornirà anche alle aziende e alle organizzazioni Internet veloce via satellite. Dopo Galileo per la navigazione e Copernicus per l’osservazione della Terra, Iris 2 è il terzo pilastro dell’infrastruttura spaziale dell’Ue. Il lancio dei primi servizi di Iris 2 è previsto per quest’anno. La piena operatività è prevista per il 2027.

Nuovi confini della sicurezza digitale

 Daniela Theisinger, direttore generale di Deutsche Telekom Global Business Belgium, spiega che “Nostradamus esemplifica l’impegno di Deutsche Telekom nel superare i confini della sicurezza digitale. Questo sforzo di collaborazione non solo migliora la sicurezza informatica europea, ma sottolinea anche l’importanza dei partenariati strategici per far progredire la resilienza tecnologica.”

Il super laboratorio di Thales

Joan Mazenc, responsabile di Thales Itsef, afferma che “in qualità di leader nelle tecnologie avanzate, il nostro Gruppo è determinato a sviluppare un laboratorio di attacco mirato a rispondere alle minacce quantistiche. Questo laboratorio identificherà i metodi per valutare i dispositivi di chiave quantistica a terra, basati sulla tecnologia delle fibre ottiche”.

Partnership ricerca e industria

Helmut Leopold, responsabile del Center for Digital Safety & Security dell’Ait, sottolinea che “oltre al know-how in materia di tecnologia quantistica, è necessario un elevato livello di competenza per testare e verificare prodotti, processi e strumenti nuovi e innovativi. Ciò richiede una stretta collaborazione tra ricerca e industria e una comprensione fondamentale della crittografia quantistica e della sicurezza informatica”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5