BANDA ULTRALARGA

Huawei batte tutti sul tempo: ecco lo smartphone “satellitare”

I telefonini della generazione Mate 50 dotati di connettività via sat. Il debutto sul mercato cinese, per lo sbarco oltreconfine bisognerà siglare partnership

07 Set 2022

Veronica Balocco

satellite-4269348_1920

Battuti tutti sul tempo. Un giorno prima dell’evento di Apple ‘Far Out’, durante il quale verranno presentati gli iPhone 14, probabilmente i primi con connessione satellitare, e un giorno dopo la conferma di Google in merito all’arrivo su Android 14 della connettività sat per i telefonini di nuova generazione, Huawei lancia ufficialmente in Cina gli smartphone della serie Mate 50, che integrano già questa funzionalità.

A legare tutte le iniziative è la possibilità di sfruttare i satelliti messi a disposizione dai vari partner per inviare e, all’occasione, ricevere messaggi da ogni parte del mondo, anche in assenza di segnale mobile.

Invio sms grazie alla rete satellitare cinese BeiDou

La nuova famiglia Huawei Mate 50 conta su quattro varianti, con quella standard affiancata dalla più prestante Huawei Mate 50 Pro, dalla più economica Huawei Mate 50E e dalla versione speciale Huawei Mate 50 RS Porsche Design. Nello specifico, Huawei Mate 50 e Mate 50 Pro saranno in grado solo di inviare testi grazie alla rete satellitare cinese BeiDou, mentre tra i punti in comune del poker di dispositivi c’è la fotocamera principale posteriore dotata di apertura variabile del diaframma (da f/1.4 a f/4), per accogliere la giusta quantità di luce in base alla condizione. Non c’è la connessione 5G per nessun modello né, come noto, i servizi di Google.

WEBINAR
5 best practice per un cloud journey di successo!

Mate 50E è il modello più semplice con chip meno prestante, ma al contempo con doppia selfie camera, mentre la versione Porsche Design è realizzata con scocca in ceramica e memoria unica da 512 GB. I prezzi partono dall’equivalente di 725 euro per Mate 50 ai 985 euro di Mate 50 Pro fino agli oltre 1800 euro della versione Porsche Design, mentre il cartellino di Mate 50E non è ancora stato comunicato. 

Huawei Mate 50 e 50 Pro sono molto simili tra loro, con il secondo che raggiunge i 120 Hz invece che 90 Hz per il display oled da 6,7 pollici, monta fotocamere più evolute da 13+50+64 megapixel invece che 13+50+12 megapixel con chip proprietario Xmage e supporta una fotocamera doppia con un sensore 3D ToF per il riconoscimento tridimensionale del volto affiancato – in un foro – alla selfie camera da 13 megapixel. Inoltre, sebbene sia Mate 50 sia Mate 50 Pro abbiano un teleobiettivo, il modello più grande vanta una fotocamera da 64 megapixel, in grado di eseguire uno zoom digitale a 200x.

La serie dei Mate 50 include versioni solo 4G del chipset Snapdragon 8 Plus Gen 1 con 8 gb di ram.

Per ora commercializzazione solo in Cina

Visto il lancio solo in Cina, al momento Mate 50 e Mate 50 Pro saranno venduti solo nel loro Paese natale anche se non è da escludersi un lancio internazionale più avanti. In tal caso ci sarà da capire se gli smartphone conserveranno la connessione satellitare e con quali partner.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5