CYBERSECURITY E BANDA LARGA

Internet quantistico: Ses al timone del consorzio europeo Eagle1

Agenzia spaziale europea Commissione Ue a supporto dell’azienda lussemburghese che guiderà le 20 società chiamate a sviluppare, lanciare e gestire il sistema satellitare votato a garantire connettività ultraveloce e massima sicurezza. Il lancio nel 2024, la missione durerà tre anni

23 Set 2022

Paolo Marelli

Miprons

Con il supporto dell’Agenzia spaziale europea (Esa) e della Commissione europea, sarà Ses, l’azienda di telecomunicazioni satellitari del Lussemburgo, a guidare il consorzio di 20 società europee che progetterà, svilupperà, lancerà e gestirà il sistema satellitare Eagle-1 per l’Internet quantistico per una rete informatica ultraveloce e super sicura in tutta Europa.

Per attuare il sistema di scambio di chiavi quantistiche con protocollo crittografato di Eagle-1, il consorzio creerà il payload Qkd (Quantum key distribution), la stazione ottica terrestre, le reti operative quantistiche scalabili e il sistema di gestione delle chiavi per interfacciarsi con gli identificatori di classe della qualità del servizio (Qos) nazionale (Qci).

L’Europa avrà la sua rete Internet quantistica

Insieme ai suoi partner europei, Ses costruirà il primo sistema di chiavi quantistiche spaziale europeo autonomo, sviluppando e facendo funzionare un satellite dedicato in orbita terrestre bassa (Leo) e costruendo un centro operativo Qkd all’avanguardia in Lussemburgo.

WHITEPAPER
Ottieni una pianificazione veloce, condivisa e affidabile nel tuo marketing: scopri come!

Il progetto sarà cofinanziato dal contributo dell’Esa di Germania, Lussemburgo, Austria, Italia, Paesi Bassi, Svizzera, Belgio e Repubblica Ceca nell’ambito di Artes, nonché dalla Commissione europea tramite il programma di ricerca scientifica Horizon Europe.

Utilizzando il sistema Eagle-1, l’Esa e gli Stati membri dell’Ue compiranno il primo passo per dimostrare e convalidare le tecnologie Qkd dall’orbita terrestre bassa al suolo. Il progetto Eagle-1 fornirà preziosi dati di missione per le infrastrutture di comunicazione quantistica (Qci) di prossima generazione, contribuendo, per esempio, ai piani dell’Ue di rendere operative reti di comunicazione quantistiche sicure e transfrontaliere sovrane e autonome.

Il lancio previsto nel 2024 per tre anni di missione

Il satellite Eagle-1 dovrebbe essere lanciato nel 2024 e completerà quindi tre anni di missione in orbita supportata dalla Commissione europea. Durante questa fase operativa, il satellite consentirà ai governi e alle istituzioni dell’Unione europea, nonché ai settori aziendali critici, di accedere rapidamente al Qkd a lunga distanza per aprire la strada verso una costellazione dell’Ue che consenta trasmissioni di dati ultra-sicure.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5