SCENARI

Difesa e sicurezza, ecco la nuova Space Strategy europea

Presentata per la prima volta una Joint Communication. Lo Spazio identificato come dominio strategico. Si punta a rafforzare l’autonomia continentale. Vestager: “Ci attiviamo per proteggere i nostri beni”

13 Mar 2023

Paolo Marelli

Telecommunication network above Europe viewed from space with connected system for European 5g LTE mobile web, global WiFi connection, Internet of Things (IoT) technology or blockchain fintech (Telecommunication network above Europe viewed from space

Lo Spazio è sempre più strategico per l’Unione europea. Tanto che Commissione e alto rappresentante Ue hanno presentano, per la prima volta, una comunicazione congiunta (scarica qui la Joint Communication) per una strategia spaziale europea per la sicurezza e la difesa.

Nell’attuale contesto geopolitico di crescente intensificazione delle minacce, l’Ue sta agendo per proteggere le proprie risorse spaziali, difendere i propri interessi, scoraggiare le attività ostili nello Spazio,  rafforzare la propria posizione strategica e la propria autonomia.

La strategia comune europea

Questa strategia è un’attuazione diretta dell’Eu Strategic Compass adottata meno di un anno fa e che prevede una serie di misure di sicurezza per lo Spazio.

WHITEPAPER
Come comunicare al CEO la necessità di investire (di più) in sicurezza
Cybersecurity
Security Risk Management

Grazie alle informazioni dell’intelligence degli Stati membri e allo scopo di accrescere la comune comprensione delle minacce spaziali in tutti i Paesi dell’Unione, l’alto rappresentante preparerà un’analisi annuale riservata con le minacce a cui potrebbe essere sottoposta l’Ue.

Spazio, economia e società

“Molte delle cose che facciamo nello Spazio sono cruciali per il funzionamento della nostra società ed economia – ha detto Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva dell’Europe Fit for the Digital Age -. Esso mantiene in funzione servizi essenziali per pubbliche amministrazioni, aziende private e cittadini. Con questa comunicazione congiunta agiamo per proteggere le nostre risorse nello Spazio al fine di aumentare la comprensione comune tra gli Stati membri”

Resilienza e protezione

La strategia propone azioni per rafforzare la resilienza e la protezione dei sistemi e dei servizi spaziali nell’Ue. A tal fine, la Commissione prenderà in considerazione la possibilità di proporre una legge spaziale comunitaria per fornire un quadro comune per la sicurezza, la protezione e la sostenibilità nello Spazio. Così come istituirà un Centro di condivisione e analisi delle informazioni (Isac) per sensibilizzare e facilitare lo scambio di migliori pratiche. Inoltre rafforzerà la sovranità tecnologica dell’Ue in stretto coordinamento con l’Agenzia europea per la difesa e l’Agenzia spaziale europea (Esa).

Sicurezza e difesa

La strategia propone di massimizzare l’uso dello Spazio a fini di sicurezza e difesa. La strategia spaziale dell’Ue si propone di avviare due progetti pilota: uno per testare la fornitura di servizi iniziali sulla base delle capacità degli Stati membri e un secondo per testare un nuovo servizio governativo di osservazione della Terra come parte dell’evoluzione di Copernicus. Prevista anche una sinergia nella ricerca e sviluppo a livello Ue per difesa, sicurezza e Spazio, con un coinvolgimento anche delle start-up di settore e delle agenzie spaziali degli Stati Membri oltre che dell’Esa. 

Le questioni chiave

Ma quali sono le questioni chiave della strategia? La strategia riconosce che lo Spazio è fondamentale per la vita quotidiana e, in particolare, per la difesa e la sicurezza. Propone di proteggere meglio i sistemi e i servizi spaziali e di massimizzare l’uso dei sistemi spaziali per la sicurezza e la difesa, rafforzando così il ruolo dell’Ue come potenza spaziale globale.

I pilastri della strategia

I pilastri fondamentali della strategia sono di garantire una comprensione condivisa delle minacce spaziali; migliorare la resilienza e la protezione dei sistemi e dei servizi spaziali nell’Ue; rafforzare la capacità collettiva dell’Ue di rispondere a qualsiasi attacco e minaccia che metta a rischio gli interessi di sicurezza dell’Ue; sviluppare capacità spaziali a duplice uso, anche a fini di sicurezza e difesa.

L’impatto finanziario

Questa strategia di sicurezza e difesa dello Spazio sarà attuata utilizzando il budget dell’Ue per i programmi esistenti (per esempio: European Defence Fund, Horizon Europe, EU space programme, Iris 2). Ma avrà un impatto a lungo termine e porterà a maggiori sinergie tra Spazio e difesa, anche proponendo opzioni per potenziali nuove iniziative.

Il ruolo degli Stati membri

Le modalità per sostenere una risposta dell’Ue alle minacce spaziali saranno esplorate con gli Stati membri, i quali possiedono le capacità pertinenti per integrare le informazioni sensibili che già costituiscono la sicurezza del programma spaziale

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5