DIFESA E CYBERSECURITY

Satelliti, le immagini in alta risoluzione trend in forte ascesa

Da un report di Quilty Analytics emerge un’impennata della domanda da parte delle Forze Armate per soluzioni che consentano maggiore nitidezza e una precisione nell’ordine dei 30 centimetri. Il mercato destinato quasi a decuplicare entro il 2028

17 Gen 2023

Paolo Marelli

2022 Q3 EO Quarterly - VHR FINAL (trascinato)_page-0001

La guerra in Ucraina ha reso il mondo consapevole degli impatti geopolitici, sociali e militari delle immagini satellitari. Allo stesso tempo, l’industria spaziale sta introducendo nuove funzionalità per “immagini ad altissima risoluzione” che renderanno i satelliti spia ancora più potenti. È quanto afferma un rapporto della società di ricerca e consulenza americana Quilty Analytics.

“Stiamo assistendo a una trasformazione nel settore delle immagini ad altissima risoluzione”, sostiene il rapporto: “Gli operatori stanno lanciando flotte di nuova generazione, migliorando la loro capacità di imaging, precisione di puntamento e tassi di rivisitazione”. Nel frattempo, i nuovi players che hanno iniziato con i satelliti a bassa risoluzione “stanno passando a risoluzioni sempre più nitide una volta ritenute non ottenibili dai piccoli satelliti”.

Una domanda in aumento

Secondo Quilty Analytics, questi progressi andranno a vantaggio dei clienti più esigenti, i quali dispongono anche di budget elevati come le agenzie di difesa e intelligence statunitensi. Oltre all’Ucraina, “regioni polveriera” come Taiwan e la Corea del Nord stanno alimentando la domanda dei governi di immagini nel caso in cui inizi un conflitto, spiega ancora il rapporto. “Il ministeri della Difesa sono disposti a pagare un sovrapprezzo per funzionalità quali standard più elevati di risoluzione e maggiore latenza”.

WHITEPAPER
Una guida per acquisire nuovi clienti con il digital onboarding

Satelliti per immagini Hd crescerà di 9 volte

Una combinazione di aggiornamenti delle costellazioni da parte di operatori storici e il lancio di nuovi satelliti da parte di players emergenti si tradurrà in un aumento di nove volte dei satelliti ad altissima risoluzione entro il 2028, con più di 100 satelliti in orbita.

Per Quilty Analytics, la maggior parte dei futuri satelliti saranno piccoli e la loro capacità di imaging sarà limitata, ma il loro semplice numero si tradurrà in rivisitazioni molto più rapide.

Immagini in alta qualità

Quilty Analytics definisce la risoluzione molto alta con una capacità di imaging “originaria” di 50 centimetri o più nitida. La risoluzione si riferisce a quanta superficie è rappresentata da un singolo pixel in un’immagine. Un’immagine di 30 centimetri, per esempio, copre un’area della Terra di 30×30 centimetri. La capacità di imaging “originaria” significa che non richiede ulteriore elaborazione software per migliorarne la qualità.

Le società leader nel settore

Lo studio identifica quattro società leader nel mondo nelle immagini ad altissima risoluzione: Airbus, Imagesat International, Maxar Technologies e Si Imaging Services. Mentre i player emergenti citati nello studio includono BlackSky, Planet e Satellogic.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5