IL PROGETTO

5G e satelliti, alleanza Ntt-Ses per le reti private enterprise

Siglata una partnership pluriennale. Si punta a fornire connettività potenziata alle imprese che devono soddisfare picchi di traffico dati o che si trovano al di fuori della portata delle reti terrestri fisse. La ceo per l’Europa Miriam Murphy: “Più importante che mai sfruttare la potenza della tecnologia per guidare la crescita e l’innovazione”

06 Apr 2023

Nicola Desiderio

O3B mPOWER

Ntt e Ses uniscono le forze per l’Edge-as-a-service. Il gigante giapponese dell’Information Technology e l’azienda di telecomunicazioni satellitare lussemburghese hanno infatti firmato un accordo pluriennale grazie al quale saranno forniti alle imprese servizi che uniscono l’edge computing e il Private 5G da parte nipponica e il sistema di comunicazione O3b mPower di Ses.

Una soluzione flessibile

In questo modo saranno offerte capacità di calcolo e connettività ad elevate prestazioni in ogni punto geografico a quelle aziende che operano in aree dove le reti terrestri convenzionali mancano o sono limitate. Parliamo dunque di società dei settori energetico, minerario, marittimo, manifatturiero, industriale e altre ancora che possono trovare benefici in questa combinazione versatile e flessibile.

WHITEPAPER
Da piattaforma a ecosistema : la rivoluzione dell'intelligent enterprise
Cloud storage
Cloud application

Ottimizzazione e incremento

Grazie a questa soluzione end-to-end potranno così essere soddisfatti i picchi di domanda di connettività dando la possibilità a questo tipo di aziende di sperimentare nuove opportunità e soluzioni operative altrimenti impossibili e problematiche. Un valore aggiunto che è dunque destinato a trasformarsi non solo in efficienza nei processi, ottimizzando i costi, ma anche nell’esplorazione di nuove fonti di profitto.

O3b mPower operativa in Q3 2023

Tutto questo grazie all’integrazione tra le competenze di Ntt nel Private 5G e nell’IT con le capacità di O3b mPower, la rete di satelliti che Ses ha già iniziato a piazzare in orbita media dallo scorso dicembre e che, a regime, sarà costituita da 11 unità costruite dalla Boeing e ognuna dotata di oltre 5mila canali digitali in banda K. La rete mette a disposizione di terzi le proprie capacità e sarà operativa già dal terzo trimestre del 2023.

I compiti di Ntt

Per la O3b mPower, Ses ha già nel suo portafoglio nomi del  calibro di Microsoft, Princess Cruises, Marlink, Jio Platforms, Orange, Claro Brasil e Vodafone Cook Islands oltre che clienti governativi come lo stesso governo del Lussemburgo. Grazie al nuovo accordo con Ntt, saranno raggiunti oltre 190 paesi e compito dell’azienda giapponese sarà anche offrire anche la consulenza e la progettazione di casi d’uso, lo sviluppo di applicazioni, l’integrazione di sistemi, l’implementazione e i servizi gestiti.

Integrazione tra terrestre e satellitare

“Per tutte le organizzazioni che si stanno confrontando con le sfide di un mondo in rapida evoluzione, oggi, è sempre più importante sfruttare la potenza della tecnologia per guidare la crescita e l’innovazione” ha dichiarato Miriam Murphy, ceo Europe di NTT Ltd.  Secondo John-Paul Hemingway, chief strategy officer di Ses parla di “perfetta integrazione ed estensione delle reti terrestri e satellitari, permettendo ai nostri clienti di sfruttare appieno il potenziale delle tecnologie emergenti come il 5G, l’IoT e il cloud computing, e di guidare la trasformazione digitale in tutti i settori”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5