IL PROGETTO

Cambiamento climatico, via a un digital twin della Terra per prevedere le inondazioni

Nell’ambito del programma Destination Earth dell’Unione europea, l’Agenzia spaziale del Lussemburgo sostiene Thales Alenia Space e i suoi partner, ossia il Luxembourg Institute of Sciences and Technologies e Pwc, nell’iniziativa destinata a sviluppare un proof of concept di un modello digitale grazie all’estrazione, la trasformazione e il caricamento di ingenti flussi di dati. Focus su cybersicurezza, scalabilità, prestazioni e implementazione economicamente efficiente

24 Ott 2023

Paolo Marelli

Destination_Earth © ESA

Migliorare il monitoraggio e l’anticipazione dei fenomeni meteorologici e climatici estremi. È con questo obiettivo che nascerà un digital twin della Terra per prevedere le inondazioni. Nell’ ambito dell’ ambizioso programma Destination Earth (DestinE) dell’Unione europea, l’Agenzia spaziale del Lussemburgo (Lsa) sostiene dall’inizio del  2023 Thales Alenia Space, joint venture tra Thales (67 %) e Leonardo (33 %) e i suoi partner, ossia il Luxembourg Institute of Sciences and Technologies (List) e Pricewaterhouse Coopers Luxembourg (Pwc), nell’iniziativa destinata a sviluppare un proof of concept di un modello digitale per prevedere alluvioni, allagamenti ed esondazioni. Il progetto è finanziato dal governo del Lussemburgo tramite un contratto dell’ Agenzia spaziale europea (Esa) nell’ambito del programma spaziale nazionale lussemburghese LuxImpulse.

Studiare il cambiamento climatico

Utilizzando modelli del sistema terrestre, fonti di dati e tecnologie innovative, i “gemelli digitali” sono sviluppati con il fine di consentire a un’ampia varietà di utenti di esplorare gli effetti dei cambiamenti climatici sulle diverse componenti del sistema terrestre e di valutare le possibili strategie di adattamento e mitigazione. 

INFOGRAFICA
Gli errori da evitare per creare una software app custom
Industria 4.0/5.0
Software testing

Il prototipo del proof of concept del modello digitale della Terra sarà presentato alla comunità per raccoglierne i commenti, discutere collettivamente il valore aggiunto che può apportare e le evoluzioni auspicate per le prossime fasi.

Soluzioni all’avanguardia

Le inondazioni hanno recentemente causato enormi danni in tutto il Lussemburgo. Con questo proof of concept, il Centro di eccellenza digitale di Thales Alenia Space in Lussemburgo e i suoi partner intendono dimostrare i vantaggi di un gemello digitale della Terra applicato alla gestione delle inondazioni, con tanto di previsione, valutazione e previsione dell’impatto.

Dalla sua creazione nel settembre 2021, Thales Alenia Space in Lussemburgo si concentra sullo sviluppo di soluzioni digitali all’avanguardia in tutti i settori spaziali: le comunicazioni, l’osservazione, la navigazione e l’esplorazione.

“Siamo orgogliosi di essere a capo di questa iniziativa di digital twin della Terra per le inondazioni, una iniziativa in perfetta sintonia con il nostro motto ‘Space for life’”, afferma Etienne Barritault, general manager di Thales Alenia Space in Lussemburgo.

Dalla cybersicurezza alla scalabilità

Thales Alenia Space metterà a frutto le sue competenze per la creazione delle basi dell’infrastruttura di dati e il coordinamento necessario alla gestione efficace del sistema del proof of concept del digital twin. 

Il corretto funzionamento del modello di simulazione per il calcolo delle previsioni richiederà l’estrazione, la trasformazione e il caricamento di ingenti flussi di dati. Per rendere il sistema attraente per una varietà di utenti finali, è stata prestata particolare attenzione ad aspetti come la cybersicurezza, la scalabilità, le prestazioni e l’implementazione economicamente efficiente.

Intelligenza artificiale e telerilevamento

Il List apporta la sua esperienza e know-how in materia di rilevamento e previsione delle inondazioni via satellite, intelligenza artificiale, gestione dei dati e analisi visiva per il supporto alla decisione, fornendo inoltre capacità avanzate di visualizzazione dei dati e di calcolo ad alte prestazioni.

“Con i nostri algoritmi abbiamo contribuito di recente al lancio riuscito del primo sistema satellitare di monitoraggio globale delle inondazioni. Lo studio del proof of concept ci dà l’opportunità di sviluppare e testare le tecnologie che consentono la riduzione delle incertezze nelle previsioni di inondazioni grazie ai dati satellitari”, spiega Patrick Matgen, il responsabile del gruppo di telerilevamento del List.

Digital twin: i vantaggi

Per Laurent Probst, partner di Pwc Luxembourg, “questo digital twin per le inondazioni a livello regionale rappresenta una duplice opportunità per il Lussemburgo: acquisire un livello superiore di competenze e soluzioni per evitare i fenomeni meteorologici estremi e costruire un ecosistema di classe mondiale per cogliere le grandi opportunità internazionali”.

“I digital twin della Terra sono destinati a rivoluzionare il modo in cui prevediamo e gestiamo le catastrofi naturali e il cambiamento climatico”, conclude Alessandro Grasso, project manager dell’osservazione della Terra presso Lsa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 2