BANDA ULTRALARGA

Connettività satellitare sulle navi da crociera: accordo Ses-Space X

Per la prima volta in assoluto grazie all’integrazione dei servizi in orbita terrestre Leo di Starlink e in orbita terrestre Meo del colosso europeo sarà garantita a tutto il personale di bordo e ai viaggatori la connettività a bassa latenza e alta velocità 24 ore su 24, 7 giorni su 7 indipendentemente dalla rotta e dalla posizione

13 Set 2023

Paolo Marelli

SES Press Release_Cruise_imageweb

Ses, l’operatore satellitare lussemburghese, ha raggiunto un accordo con Starlink dell’americana  SpaceX di Elon Musk per offrire un servizio combinato agli operatori di navi da crociera. La società lussemburghese gestirà l’offerta congiunta, denominata “Ses Cruise mPowered + Starlink”, come servizio per fornire una connessione a Internet affidabile e ad alta velocità alle navi da crociera, indipendentemente dal fatto che si trovino in un porto o in mare aperto.

“C’è una domanda insoddisfatta che nessuno di noi due è in grado di fornire a determinati clienti delle crociere”, ha dichiarato il ceo di Ses Ruy Pinto al network americano Cnbc durante la conferenza World Satellite Business Week in corso a Parigi.

Partnership vantaggiosa

Pinto ha definito la partnership “una soluzione vantaggiosa per tutti”, che consente di accedere a funzionalità complementari che le rispettive reti satellitari non offrono. Esistono tre tipi di orbite intorno alla Terra in cui operano generalmente le società di comunicazione satellitare: Geo (orbita equatoriale geosincrona), Meo (orbita terrestre media) e Leo (orbita terrestre bassa).

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

Ses: 70 satelliti in orbita

La società lussemburghese Ses ha oltre 70 satelliti in orbita, suddivisi tra Geo e Meo, mentre Starlink vola con tutti i suoi satelliti in Leo. Attualmente SES sta aggiornando la sua rete Meo con i satelliti denominati mPower: finora sono entrati in funzione quattro dei nuovi satelliti e si prevede di lanciarne altri sette nei prossimi mesi.

Starlink in espansione

SpaceX ha lanciato finora oltre 5.000 satelliti Starlink e a maggio aveva oltre 1,5 milioni di clienti.

“Siamo entusiasti di collaborare con Ses a una soluzione congiunta che combini la portata e la capacità di entrambe le costellazioni satellitari per offrire una soluzione diversa da qualsiasi altra sul mercato”, ha affermato Chad Gibbs, vicepresidente di SpaceX per le operazioni commerciali Starlink, in un comunicato stampa di Ses.

Il business delle crociere

Poiché l’attività video satellitare, tradizionalmente centrale, di Ses è in costante declino, l’azienda si sta rivolgendo ad altri mercati per tornare a crescere. Le crociere fanno parte della sua attività di “mobilità” in più rapida espansione, un’unità che ha portato 139 milioni di euro di ricavi nella prima metà del 2023, con un aumento del 14% rispetto all’anno precedente.

Approccio multi-orbitale

L’azienda lussemburghese ha inoltre enfatizzato fortemente il suo approccio multi-orbitale dei satelliti come vantaggio competitivo rispetto agli altri operatori tradizionali, e la partnership con Starlink amplia ulteriormente questo sforzo.

SpaceX ha sconvolto il mercato delle comunicazioni satellitari con Starlink, provocando una raffica di consolidamenti tra gli operatori globali, compreso il tentativo fallito di Ses di fondersi con il concorrente Intelsat.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5