L’INIZIATIVA

Osservazione della Terra, Euroconsult e Iceye alla guida di Aegis2

Al consorzio partecipano 15 leader e pionieri spaziali europei, in rappresentanza di 8 Paesi. Obiettivo: affrontare le sfide della Commissione europea in materia di sicurezza e sovranità nell’ambito del progetto “Advanced European Governmental Innovative Isr Secured Service” attraverso la messa a punto di soluzioni innovative e sostenibili

18 Ott 2023

Paolo Marelli

Miprons

La Commissione europea ha incaricato il consorzio Aegis 2 (Advanced European Governmental Innovative Isr Secured Service), composto da 15 membri in rappresentanza di otto Paesi europei, sotto la guida di Euroconsult e Iceye, di mettere a punto uno studio di fattibilità per rendere il servizio governativo di osservazione della Terra dell’Ue più innovativo, sicuro e sostenibile.

I pionieri di Aegis 2

Lo studio sarà completato in 12 mesi grazie al lavoro del consorzio Aegis 2 che è composto da realtà europee all’avanguardia nel settore spaziale, come Aerospacelab (Belgio), Cloudferro (Polonia), Collecte Localisation Satellite (Francia), D-Orbit (Italia), European Space Imaging  (Germania), Iabg (Germania), Istituto Affari Internazionali (Italia), Indra (Spagna), Satconsult (Francia), Sitael (Italia), Sophia Engineering (Francia), Unseenlabs (Francia) e 3Ipk (Slovacchia).

WHITEPAPER
Business Continuity: come conciliare costi e performance
Cybersecurity
Cloud storage

Per colmare il divario tra le capacità attuali e le esigenze future, la Commissione europea sta pensando a un nuovo servizio di osservazione della Terra per i governi dell’Ue. Questo servizio mira a fornire informazioni affidabili e continue sulla situazione agli Stati membri dell’Ue autorizzati e agli utenti alleati.

Il valore aggiunto del consorzio

Aegis 2 riunisce una combinazione unica di competenza in materia di sicurezza, con il coinvolgimento di esperti chiave nella gestione di informazioni classificate e nella fornitura di infrastrutture e servizi sicuri e operativi alla Nato, alle agenzie europee (SatCen, Frontex, Emsa) e agli Stati membri per scopi di difesa e sicurezza.

Il consorzio, inoltre, garantire un’esperienza di lunga data nell’implementazione di programmi spaziali, con i principali operatori privati che gestiscono le due più grandi costellazioni in Europa, con oltre 30 satelliti in orbita.

Infine Aegis 2 assicura una capacità innovativa con la partecipazione delle aziende europee più innovative che sviluppano tecnologie chiave  (sistemi iperspettrali ad alta risoluzione, collegamenti intersatellitari, crittografia quantistica, on-board computing, cloud computing, analisi dei big data) per anticipare l’evoluzione delle esigenze governative europee di osservazione della Terra nei prossimi due decenni.

Soluzioni all’avanguardia

L’amministratore delegato di Euroconsult, Pacôme Révillon, ha spiegato che questa partnership mira a mettere a punto “una proposta efficace per soddisfare i requisiti della Commissione europea. Il consorzio che abbiamo costituito insieme ai nostri preziosi partner di Iceye si distingue soprattutto per l’equilibrio finemente calibrato tra aziende esperte nell’osservazione della Terra che operano all’avanguardia dell’innovazione e aziende della difesa con conoscenze impareggiabili in materia di sicurezza e resilienza”.

Dati affidabili

Con un approccio incentrato sull’utente, una rete estesa e un’attenzione particolare alla convenienza economica, Aegis 2 intende condurre uno studio di fattibilità completamente indipendente per fornire soluzioni all’avanguardia per l’attuale e futuro servizio governativo di osservazione della Terra dell’Ue.

“La sicurezza nazionale – ha detto Rafal Modrzewski, ceo e co-fondatore di Iceye – richiede dati tempestivi e affidabili per informare un processo decisionale accurato. Siamo entusiasti di lavorare a fianco di alcune delle aziende leader in Europa per esplorare soluzioni nuove e innovative per fornire una consapevolezza situazionale persistente”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5