LA MISSIONE TRUTHS

Osservazione della Terra, per Airbus appalto Esa da 109,3 milioni

Condividi questo articolo

Il progetto riguarda la definizione dettagliata della missione dedicata alla tracciabilità metrologica dei dati per mappare il bilancio energetico terrestre. Prevista un’opzione per l’acquisto di hardware a lungo termine prima della fase di piena attuazione prevista per il 2025, dopo la riunione ministeriale di bilancio dell’Agenzia spaziale europea

Pubblicato il 08 Dic 2023

truths

Il contratto ha un valore di 109,3 milioni euro ed è stato firmato nell’ambito della Cop 28 di Dubai. Airbus si è così aggiudicata l’ultima fase della missione Truths dell’Agenzia spaziale europea (Esa) nell’ambito del programma Earth Observation Earth Watch dell’Esa. L’accordo riguarda la definizione dettagliata della missione e del carico utile e si concentra sullo sviluppo del carico utile e sulle attività di riduzione del rischio con un’opzione per l’acquisto di hardware a lungo termine prima della fase di piena attuazione prevista per il 2025, dopo la riunione ministeriale di bilancio dell’Esa.

Misurare la radiazione solare

La missione satellitare Truths misurerà la radiazione solare e la luce solare riflessa dalla superficie terrestre rispetto a un riferimento preciso, che sarà poi utilizzato per migliorare le serie di dati climatologici e calibrare le osservazioni di altri satelliti. Questo sistema di osservazione climatica e di calibrazione spaziale consentirà di confrontare più facilmente i dati per previsioni ancora più accurate sui cambiamenti climatici.

Previsioni più accurate

Jean Marc Nasr, head of space systems  di Airbus, ha spiegato che “questo contratto ci porta un passo più vicini alla costruzione di una missione che consentirà a scienziati e climatologi di incrociare le loro misurazioni e i loro dati, permettendo previsioni e analisi molto più accurate in tempi più brevi. Truths fornirà il punto di riferimento di calibrazione per l’osservazione della Terra nello spazio – una sorta di laboratorio di standard nello spazio”.

Impatto globale

Il ministro britannico per la Scienza, la Ricerca e l’Innovazione, Andrew Griffith, ha aggiunto che “questa missione guidata dal Regno Unito avrà un impatto globale, fornendo misurazioni preziose per migliorare la nostra comprensione dei cambiamenti climatici. Con la supervisione di Airbus Uk, questo lavoro genererà una crescita e svilupperà importanti capacità industriali nel settore spaziale, portando avanti le nostre ambizioni di fare del Regno Unito una superpotenza scientifica e tecnologica”.

In missione per il clima

“Siamo lieti di assegnare il contratto ad Airbus nel Regno Unito per portare il loro lavoro sullo sviluppo di Truths nella prossima fase, che è importantissima – ha detto Simonetta Cheli, direttore dei programmi di osservazione della Terra dell’Esa -. Qui alla Cop 28 abbiamo visto che il mondo è impegnato ad agire a favore del clima e che disporre di dati affidabili su cui basare le decisioni è della massima importanza. Truths sarà utilizzato come punto di riferimento affinché i dati provenienti da altri satelliti possano essere confrontati più facilmente, migliorandone così l’affidabilità”.

Ultima fase progetto

Truths è l’acronimo di Traceable Radiometry Underpinning Terrestrial and Helio Studies. Quest’ultima fase comprenderà la definizione progettuale della missione e del carico utile, nonché l’avvio della costituzione dei partner industriali necessari per la realizzazione di un carico utile così complesso e la creazione di competenze nell’ambito della strumentazione ottica terrestre nel Regno Unito. Questa maggiore capacità nel Regno Unito consentirà all’Europa di beneficiare, in futuro, di nuove competenze per le missioni satellitari di osservazione della Terra.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3