EAGLE 1

Officina Stellare, appalto da 800mila euro con l’olandese Tno

Il progetto con l’istituto di ricerca nell’ambito della missione dell’Esa sotto la guida della lussemburghese Ses, avrà una durata di 14 mesi. L’azienda italiana è stata selezionata per la fornitura del telescopio, con sistema di puntamento e della cupola di quella che sarà la prima stazione terrestre europea per la distribuzione di chiavi quantistiche

06 Dic 2023

Paolo Marelli

eagle-1_infographic

Un appalto da 800 mila euro, con un contratto della durata di 14 mesi. L’azienda vicentina Officina Stellare è stata selezionata dall’istituto di ricerca olandese Tno (Nederlandse Organisatie Voor Toegepast-Natuurwetenschapelijk Onderzoek), nell’ambito della missione dell’Agenzia spaziale europea (Esa) denominata Eagle-1 (sotto la guida della lussemburghese Ses), per la fornitura del telescopio, con sistema di puntamento e della cupola di quella che sarà la prima stazione terrestre europea per la distribuzione di chiavi quantistiche. 

Super telescopio

La Optical Ground Station includerà ottiche adattive veloci, sistemi di accoppiamento del segnale ottico in fibra, un nuovo sistema di laser beacon, e i sistemi di responsabilità di Officina Stellare che prevedono un telescopio con elevate prestazioni di puntamento e un design ottico ottimizzato per soddisfare la necessità della trasmissione di segnali quantistici in campo aperto. 

WHITEPAPER
Droni e space economy: cosa dice il mercato? E cosa dice la legge?
E-Commerce
Supply Chain Management

Programma Eagle 1

Il programma Eagle-1 è cofinanziato dall’Agenzia spaziale europea e dalla Commissione europea, insieme alle agenzie spaziali di Germania, Lussemburgo, Austria, Italia, Paesi Bassi, Svizzera, Belgio e Repubblica Ceca, e all’industria, e dimostrerà la fattibilità della tecnologia di distribuzione delle chiavi quantistiche via satellite all’interno e all’esterno dell’Ue su cui si baserà la sicurezza informatica di prossima generazione per gli stati membri. 

Comunicazione quantistica

Il programma sarà inoltre in grado di fornire dati preziosi per la futura implementazione di un’infrastruttura di comunicazione quantistica per l’Ue. Al termine dell’attuale contratto dedicato alla progettazione della stazione, è previsto un accordo successivo avente ad oggetto la produzione, la realizzazione e il collaudo della stazione di terra di Eagle-1, guidato contrattualmente da Airbus Netherlands.

Connessioni più sicure

Gino Bucciol, co-fondatore e vice presidente di Officina Stellare, afferma che si tratta di “un progetto che ci porterà verso la realizzazione della futura infrastruttura di comunicazione quantistica per l’Europa e una conferma delle capacità pionieristiche di Officina Stellare in questo ambito che sarà di fondamentale rilievo per garantire comunicazioni sicure e protette da eventuali attacchi in tutti i campi ritenuti sensibili, come quello della finanza e della sicurezza militare”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5