LA RIFORMA

Tlc, la svolta dell’India: la connettività satellitare in pole position

Approvato il Telecom Bill che assegna un ruolo determinante ai servizi spaziali per promuovere l’innovazione, diffondere l’accesso a Internet e far progredire la trasformazione digitale del Paese. Il plauso della Global Satellite Operators Association

27 Dic 2023

Paolo Marelli

vision

Connettività satellitare in pole position per il futuro dell’India. Il governo di Nuova Delhi volta pagina con il Telecommunications Bill 2023. Il disegno di legge, infatti, mira a sostituire e consolidare diverse leggi esistenti, tra cui l’Indian Telegraph Act del 1885, l’Indian Wireless Telegraphy Act del 1933 e il Telegraph Wire Act del 1950. La proposta di legge sulle telecomunicazioni 2023 apporterà cambiamenti radicali al settore, a cominciare dal ruolo cardine ritagliato alle connessioni via satellite.

Aziende big pronte alla sfida

Più in dettaglio, il disegno di legge specifica anche che lo spettro per i servizi a banda larga via satellite – che secondo Deloitte diventerà un mercato da 1,9 miliardi di dollari entro il 2030 – sarà concesso in licenza e non messo all’asta. Si tratta di un’importante vittoria per le aziende del settore, tra cui Starlink di Elon Musk, Eutelsat OneWeb e Project Kuiper di Amazon. Reliance Jio era invece l’unico operatore a chiedere un’asta per lo spettro. In questo modo, chiarisce Ak Bhatt, direttore generale dell’Associazione spaziale indiana (Ispa), “l’India potrebbe allinearsi agli standard internazionali, promuovere la cooperazione globale e contribuire a guidare l’innovazione, creare opportunità per le startup e rafforzare la posizione del Paese nel mercato satellitare globale. Ciò stimolerebbe anche la crescita in tutti i settori a valle dello spazio, dando impulso all’economia spaziale in India”.

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

Maggiore connettività in India

Dal canto suo, la Global Satellite Operators Association (Gsoa) accoglie con favore l’introduzione del Telecom Bill nel Parlamento indiano. In particolare, il capitolo sull’assegnazione dello spettro per i servizi spaziali rappresenta un importante passo avanti nel riconoscimento e nello sfruttamento del pieno potenziale delle comunicazioni satellitari per promuovere l’innovazione, portare maggiore connettività ai cittadini indiani e far progredire la trasformazione digitale del Paese.

Promuovere l’innovazione

“Il satellite è oggi uno dei settori industriali più interessanti e dinamici, con un panorama sempre più innovativo”, ha dichiarato Isabelle Mauro, direttore generale del Gsoa: “Apprezziamo molto il dialogo del Ministero con l’industria e gli sforzi compiuti per comprendere e incorporare le prospettive dell’industria nel nuovo disegno di legge. Siamo ansiosi di continuare il nostro dialogo con il governo per garantire che la potenza delle comunicazioni satellitari sia sfruttata appieno, per portare un futuro connesso che offra crescita e prosperità a tutta la popolazione indiana”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5